Le opere pubbliche 56 – 60


Le opere pubbliche a Montorio nel quadriennio 1956 – 1960

La presenza del Comune nell’operosa frazione di Montorio è continuata attiva e intensa, nel quadriennio 1956-1960. Sono stati costruiti altri 32 alloggi popolari – 800 famiglie hanno avuto l’allacciamento del gas metano – è stato ampliato e decorosamente sistemato il cimitero – è stato intensificato e prolungato fino a Mizzole-Pigozzo il servizio d’autobus.
La piazza Buccari ha avuto appropriata sistemazione. Sono in corso: l’ampliamento e il restauro generale della scuola elementare, liberata dagli uffici pubblici che ne limitavano il funzionamento – e la bitumatura di circa 3 chilometri della strada che da Olivè conduce a Castagnè. Sarà iniziata nei mesi prossimi l’estensione (già deliberata e finanziata) dell’acquedotto nella zona sopra Olivè che servirà 500 persone e 400 capi di bestiame.In queste opere, già ultimate o in corso di realizzazione, il Comune ha impegnato oltre 190 milioni. Inoltre è stato deliberato l’acquisto di 60 mila metri quadrati di area ad ovest di Piazza Buccari (spesa di 53 milioni), che il Comune doterà della rete stradale e dei servizi e cederà in lotti ai privati per favorire un organico sviluppo edilizio della frazione. E’ In fase di progettazione la costruzione: della palazzina degli uffici e servizi pubblici (Stato civile, ambulatorio medico, consultorio, bagni pubblici, bibliotechina) – di un lotto di alloggi a riscatto – e di un moderno campo sportivo. Altri problemi, qui come altrove, attendono soluzione. Basterà accennare ad un migliore regolamento delle acque sorgive e meteoriche, la cui eccezionale abbondanza costituisce una celebrata prerogativa locale, ma prospetta, nel tempo stesso, situazioni di disagio e di pericolo. L’iniziativa pubblica e l’intraprendenza dei cittadini, continuando ad operare con alacre concordia, daranno nuovi apporti all’avvenire di Montorio.

(Articolo tratto da "Montorio in Cammino")

{gallery}/montorio/opere_56_60/{/gallery}

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.