Nuova area Peep in degrado


 

 

Spettabile redazione,

 

A più di un anno di distanza dall’inizio dei lavori di urbanizzazione della nuova Area Peep di Montorio, ubicata in via dei Tigli, si segnala l’evidente stato di degrado dovuto:

 

  1. Alla totale mancanza di manutenzione del verde pubblico
  2. Alla mancata raccolta dei rifiuti negli appositi bidoni
  3. Alla generale messa in sicurezza dell’area.

 

Ad inizio 2012 sono stati  inoltre parzialmente montati alcuni attrezzi del parco giochi bimbi (due altalene, e alcuni scivoli).

Tale montaggio è però rimasto parziale: mancano infatti le seggioline delle altalene, il sottofondo nella zona scivoli; il tutto non è stato messo in sicurezza e rappresenta oggetto di pericolo.

 

Ancora, parte degli alberi piantati nel parco sono morti e il manto erboso, sempre a causa della mancanza di manutenzione del verde pubblico, ha lasciato corso al sorgere di  piante infestanti e gramigne alte fino al metro.

 

Questo degrado, favorito dalla presenza dei rifiuti abbandonati ormai da mesi, ha determinato e favorisce la comparsa di topi e animali selvatici.

 

Si segnala inoltre come in fase di progettazione sia stata sottodimensionata l’area dedicata ai parcheggi: ad oggi, con l’area edificata e occupata solo parzialmente, risulta difficile per i residenti trovare un posto auto vicino all’abitazione, e molti propendono per parcheggiare in strada (in divieto di sosta).

 

Probabilmente una piccola parte di verde pubblico (ipoteticamente una piccola percentuale, ben inferiore al 5%) sarebbe stato utile fosse destinata ai parcheggi per i residenti.

 

In vista della prossima realizzazione della seconda area verde, prospicente la strada, sarebbe auspicabile una gestione differente o, perchè no, l’adibizione della stessa a parcheggi pertinenziali.

 

 

 

 

Nella foto: piante infestanti che raggiungono il metro di altezza

 

 

 

Nella foto: rifiuti abbandonati da mesi negli appositi bidoni, e il parco giochi non completato.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.