Spazio ai navigatori – Zorro è tornato 1


 

Un novello Zorro si aggira per Montorio

 

zinco1I meno giovani ricorderanno un eroe che qualche decennio fa spopolava sulle TV in bianco e nero. Zorro, al secolo Don Diego de la Vega, era un nobile che, con mantello nero e cavallo rampante, combatteva in nome della povera gente contro i vari tiranni di Los Angeles nel periodo del dominio spagnolo. Egli era troppo astuto per le inette autorità che cercavano di catturarlo. E il povero e goffo sergente Garcia, rappresentante della "Legge", veniva inesorabilmente sconfitto e segnato con una "Z" tracciata con la sciabola sul suo pancione.
Oggi, un novello Zorro si aggira per Montorio. Armato non di spada ma di bombolette spray, emulando le gesta del cavaliere mascherato degli anni '70, traccia graffiti raffiguranti una specie di zeta stilizzata sui muri e la case del nostro paese. Ho fatto un breve giro tra i quartieri: in un paio d'ore ho individuato ben 65 opere dello sconosciuto imbrattatore. Naturalmente non è il solo artista graffitaro, ma è uno dei più eclatanti. Vi allego qualche posa.
Ora vorrei lanciare due proposte al maestro della bomboletta:
1 – uscire allo scoperto, dichiarare la propria responsabilità, promettere solennemente di non farlo più e noi, in cambio, potremmo, dopo avergli tirato metaforicamente le orecchie, perdonarlo e regalargli un Book con le immagini di tutte le sue "Opere".
2 – Oppure, restare nascosto, e noi cercare di individuarlo. Se ci riusciamo però, dopo avergli tirato le orecchie non metaforicamente, propongo di fornirlo di pennello e colore e fargli coprire le sue e le altrui opere. Alla fine, se avrà fatto un buon lavoro, gli regaleremo comunque il Book fotografico….

 

Che ne dite? Gradirei commenti e altri suggerimenti.

 

Stefano Cieno

 

 

zinco3


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Un commento su “Spazio ai navigatori – Zorro è tornato