Esondazione – Asilo più sicuro – C’è il cancello


 

Realizzato il cancello di comunicazione alla Monte d'Oro. Via di fuga in caso di esondazione. Presto la web-cam al Confin e la briglia selettiva

 

L'Arena 12 dicembre 2014

CRONACA, pagina 21

 

cancello monte doroSICUREZZA. L'intervento a Montorio

L'asilo è più sicuro
Nuova via di fuga se l'acqua «sale»

Un cancello di comunicazione aperto in caso di esondazione

Un altro tassello va al suo posto per garantire la sicurezza della Valsquaranto in caso di esondazioni. Dopo l'allagamento di Montorio del maggio dell'anno scorso, a seguito dell'esondazione del torrente Squaranto, ci si era resi conto della situazione di potenziale pericolo a cui potevano andare incontro i bimbi dell'asilo Monte D'Oro, posto proprio nelle vicinanze del progno, perché l'edificio è tutto su un unico livello e quindi i piccoli alunni non avrebbero un piano rialzato in cui rifugiarsi in caso il livello dell'acqua salisse.
Il problema ora è stato risolto installando un cancello di comunicazione tra la scuola dell'infanzia e la scuola media Simeoni, che è separata dall'asilo solo da un giardino. Pochi metri appena quindi, che prima però non erano percorribili perché a separare le due scuole c'era una recinzione che non consentiva accessi. I bimbi quindi, per andare a cercare riparo nei piani superiori delle Simeoni, avrebbero dovuto lasciare la scuola, uscire per strada, fare il giro dell'isolato e solo allora arrivare alle adiacenti scuole medie. «Ora invece, con l'installazione di questo cancello, è stata aperta una via di comunicazione molto più semplice e sicura», spiega il presidente dell'ottava circoscrizione, Dino Andreoli, «perché i bambini dovrebbero semplicemente attraversare il giardino della scuola. Una via di fuga che, sempre sperando non c'è ne sia bisogno, può tornare utile anche in caso di altre emergenze. Ringrazio l'assessore alla Riqualificazione dell'edilizia scolastica, Alberto Benetti, per aver finanziato il progetto». Il costo totale dell'opera è di circa 3mila euro, i lavori sono iniziati ai primi di dicembre e si sono conclusi in pochi giorni. Ora il delegato alla sicurezza dell'Istituto comprensivo 17 dovrà illustrare ai docenti il percorso che dovrebbero seguire con i bimbi, in caso di emergenza.
Si aggiunge così un ulteriore elemento di messa in sicurezza del territorio, ma ci sono altri lavori in corso o in procinto di partire. Si stanno infatti effettuando gli scavi per portare l'alimentazione alla telecamera e al faro d'illuminazione che verranno installati sullo Squaranto, in località Confin, per monitorare il livello del torrente grazie ad un'asta idrometrica. La webcam sarà collegata direttamente con la centrale di Polizia per consentire di allertare la popolazione con un certo anticipo. La Regione ha inoltre finanziato per 250mila euro la realizzazione di una briglia di contenimento, all'altezza di Pigozzo, per fermare eventuali detriti o arbusti ed evitare che vengano trasportati a valle dalla corrente, andando a ostruire i ponti e aumentando il rischio esondazione. La gara per l'assegnazione dei lavori si è conclusa alla fine di novembre e quindi i lavori dovrebbero iniziare a breve. E.INN.

 

Documenti correlati:

 

– 04/12/2014 Cancello alla Monte d'Oro: partono i lavori. La nota ufficiale del Comune di Verona

 

– L'Arena del 15 novembre 2014 – Scuola materna di Montorio, via ai lavori per la sicurezza

 

– Lettera inviata dal Presidente della circoscrizione VIII Dino Andreoli di febbraio 2014 con richiesta di realizzazione di un cancello di collegamento tra la scuola Monte d'Oro e la confinante scuola Simeoni per motivi di sicurezza.  Nota circoscrizione VIII. n. 43691 del 13/02/2014 – Richiesta realizzazione cancello collegamento scuole Monte D'Oro e Simeoni

 

– Particolare preoccupazione per le scuole, tutte in aree ad alto rischio

L'Arena 11 Febbraio 2014 – Emergenza maltempo a Montorio torna la paura

 

– Pericolo Squaranto – Scuole e abitazioni in zona di esondazione – 05 Febbraio 2014 – Le scuole e le abitazioni di Montorio in zona esondazione. La relazione della protezione civile al Consiglio di Circoscrizione

– Civica Attiva – Resoconto NON UFFICIALE del Consiglio di Circoscrizione del 6 Febbraio 2014 – Relazione del responsabile della Protezione Civile del Comune arch. Pier Luigi Saletti

– Verbale della seduta di consiglio n. 1 del 27 gennaio 2014

– L'Arena – 31/01/14 : il Fibbio fa paura – Le scuole in zona ad altissimo pericolo esondazione. Chi deve dare l'allarme?

 


 

Tutto il materiale relativo alle esondazioni passate (foto e video), tutta la documentazione raccolta, gli studi eseguiti, le lettere inviate dalle autorità coinvolte, sono state riunite in una unica pagina e messe a disposizione di tutte le persone che abbiano interesse all'approfondire l'argomento:

 www.montorioveronese.it/esondazione

 

 

Il filmato dell'esondazione del 16 maggio 2013 

 

 

1911 Esondazione con rottura argine sinistro in centro al paese di Montorio

L'ARENA – 07/08.06.1911 La rotta del Progno di Squaranto. Danni a Montorio – Una vecchia morta di paura

Nella parte sinistra della foto che segue si notà l'edificio dell'Asilo Regina Margherita

 

 

1934 Una disastrosa esondazione cambia il volto al paese di Montorio

(Cronaca e documenti di un'autentica catastrofe che cambiò volto ad una parte di Montorio)

Nella foto seguente lo squarcio di circa 50 metri nell'argine sinistro presso piazza ora denominata delle Penne Nere in centro al paese di Montorio

 

1986 Esondazione con parziale rottura dell'argine sinistro in piazza delle Penne Nere a Montorio

(19 giugno 1986: straripa il "progno", paura a Montorio)

 

1986 esondazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.