El Castel l’e’ la ch’el scolta 1


Montorio l'e' Belo canta Bepi Zorzi

 

 

El castel l'è la' ch'el scolta
sti so fioi che vol cantar
pronti vecio che stavolta
te volemo contentar

Marangoni, vetriari, cavadori, caretieri
se sta ferma la cassola ande a farve busarar

A la festa na cagona
de sicuro ghe pianten
l'acqua al luni no le bona
ghe vol sempre el fiasco pien

Marangoni, vetriari, cavadori, caretieri
se sta ferma la cassola ande a farve busarar

dopo l'onda ci gha in boca
acqua fresca e scopeton
lassa pur che el tempo el fioca
sempre allegri e mai passion

Marangoni, vetriari, cavadori, caretieri
se sta ferma la cassola ande a farve busarar

Marangoni, vetriari, cavadori, caretieri
se sta ferma la cassola ande a farve busarar

 

Pagine Correlate

Bepi Zorzi (1889-1934) L’animatore del nuovo secolo di Luigi Alloro


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Un commento su “El Castel l’e’ la ch’el scolta

  • Claudio Maoli

    Da montoriese nativo ma non più ivi residente, mi ha fatto molto piacere trovare i testi delle canzoni di Bepi Zorzi, testi di canzoni che mia madre ( 102 anni) e montoriese de soca spesso accenna. Volevo contribuire completando il testo che riportate via web in quanto l'ultima strofa è incompleta.

    Vi allego l'ultima strofa comprensiva della prima frase che non appare nel testo pubblicato:

    dopo l'onda ci gha in boca

    acqua fresca e scopeton

    lassa pur che el tempo el fioca

    sempre allegri e mai passion

     

    Cordialmente  Claudio Maoli