Pista ciclabile ancora problemi – Tavole ballerine: è pericolosa


L'intervento risolutorio di giugno da 50 mila euro posticipato a settembre 

Di seguito l'articolo pubblicato sul quotidiano L'Arena di Verona e l'annuncio del Comune di Verona del 19 aprile 2016 in cui l'Assessore alle strade, giardini ed arredo urbano Pisa, dopo l'intervento provvisorio, dichiarava la sistemazione definitiva entro giugno. Ora causa lungaggini burocratiche l'intervento scivola a settembre.

 

L'Arena 9 luglio 2016 – MONTORIO. Gli interventi tampone fatti a stralci non hanno risolto i problemi di sicurezza

pista ciclabile lug2016Tavolato «ballerino»,
la ciclopista è pericolosa

Staccionata rotta in più punti e assi di legno che si muovono al passaggio di pedoni e ciclisti Il Comune promette l'intervento

Ci risiamo. Non c’è pace per la pista ciclabile di Montorio, che per l’ennesima volta deve essere sistemata in più punti. Un problema che si ripropone ciclicamente, perchè tutte le soluzioni sin qui adottate a stralci non sono state in grado di dare una risposta definitiva. La staccionata rotta in più punti e la rottura del tavolato che compone alcuni tratti sui quali si passa con le biciclette sono problemi ormai ben conosciuti da chi percorre giornalmente la ciclabile, per recarsi al lavoro o semplicemente per svago.

Eppure basterebbe un intervento mirato sistemando quei tratti che abbisognano di continui interventi. Interventi da fare con una certa logica come, ad esempio, ammortizzando i tratti sui quali si passa con le biciclette in modo da attutire l’impatto al passaggio evitandone la rottura. Così come si dovrebbe cercare di disporre il tavolato in modo che, in caso di pioggia, non si formino pericolosi accumuli d’acqua con il rischio di pericolose cadute.

A dare l’allarme sono anche gli abitanti di Ponte Florio che, giornalmente, si ritrovano a convivere con questo problema, al quale si devono aggiungere anche quelli legati al rumore causato dal passaggio sul tavolato traballante e al fossato che costeggia la ciclabile visto che si aspettano da tempo un intervento di pulizia. L’assessore alle strade, giardini ed arredo urbano, Luigi Pisa, si è detto fiducioso che, con il prossimo intervento, si troverà finalmente una soluzione che eviterà questi continui problemi, anche grazie all’utilizzo del legno di larice. Purtroppo però i tempi legati alla gara d’appalto non saranno brevi dal momento che si dovrà aspettare fino a settembre. Nel frattempo però urge realmente un intervento per mettere in sicurezza alcuni punti che mettono in seria pericolosità l’incolumità dei ciclisti ma anche di chi percorre la pista a piedi, rischiando infortuni causati dalla rottura del legno, con parti del tavolato che si sollevano o che si abbassano pericolosamente al passaggio. M.H.

 

 


 

Comunicato stampa – Comune di Verona – 19 aprile 2016

19/04/2016

STRADE: PISTA CICLABILE DI VIA DA LEGNAGO GIA’ AGIBILE SU META’ CORSIA

Grazie ad un intervento d’urgenza, da sabato 16 aprile, è tornata agibile, su metà corsia, la pista ciclabile di via Da Legnago a Montorio, chiusa in precedenza per motivi di sicurezza. 
Lo ha annunciato l’assessore alle Strade Luigi Pisa, che ha ricordato: “si tratta di un intervento provvisorio, in attesa della sistemazione definitiva che sarà eseguita nel mese di giugno. Il progetto esecutivo – aggiunge Pisa – prevede la sostituzione delle travi di legno, dell’assito e dei parapetti deteriorati dopo oltre 10 anni dalla loro realizzazione. La struttura, le assi di calpestio e il parapetto che si andranno a posare saranno in larice, un legno che garantisce lunga durata”. I lavori avranno un costo di 50 mila euro. 

fonte: www.comune.verona.it

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.