I giri di Klasse (LaFrancescana ediscion)


 

la_francescana_2016_007Eccomi a raccontare le gesta di “uno sciapo de montoriesi” che quest’anno hanno partecipato a “La Francescana” (www.lafrancescana.com) ciclostorica in terra umbra.

Dopo due anni abbandoniamo la Toscana e decidiamo di partecipare alla Francescana appunto ciclostorica giovane ad appena il secondo anno di vita, ma la data era favorevele e .. se magna e bee ben quindi la scelta è stata facile!

La formazione cambia anche quest’anno, perso il Brune (Nicola Brunelli) la formazione 2016 vede al via:

Arganetto “Ape” Damiano

Bianchi “Nene” Daniele

Grandis “Ale” Alessandro

Martini ”Lupo” Stefano (niù entri ‘16)

Verzini “MikeInge” Michele

Zumerle “Zuzu” Massimo (al rientro dopo l’infortunio del 2015)

Questa la formazione sponsorizzata dal Cicli Grandis che fornisce abbigliamento vintage di tutte le taglie!

Come al solito sono più le cassade scritte nel gruppo su “uotsap” che i chilometri macinati in allenamento, ma arriva anche il 24 di settembre e la amttina presto si parte per Foligno c’è più strada del solito quest’anno per la traferta. Arriviamo dopo una sola sosta a Foligno zentrum, quest’anno ho prenotato un hotel a 67 metri dalla partenza per esser sicuri di partire in orario… ma non sarà così!

Check-in e sistemazione nelle camere e già qua sbaglio compagnia il Zuzu e il Lupo sono raffreddati…e nella notte si faranno sentire!!! Ma usciamo, giriamo per il paesello a verificare alcune dritte che mi erano arrivate per i posticini dove andare e quali invece evitare. Morale alle 16.15 stiamo pranzando con frittata al tartufo,formaggi vari e per finire “coratella” (interiora di animali vari).. tutto questo insultando i tedeschi che sul lago mangiano la pizza all’ananas e prosciutto …

Andiamo al ritiro del pacco gara dopo ci riempiono di prodotti di ogni tipo (vino, salviette,integratori..) ritiriamo i numeri e andiamo in hotel a riposare prima dell’aperitivo di apertura ufficiale della manifestazione… mai più se lo perdemo…

La serata scorre piacevole nell’unica via di Foligno dove c’è un po’ di movida .. ed è proprio in un locale che troviamo con sorpresa altri due montoriesi il “Toffa” (Federico ) e il “Pascu” (XX in attesa di nome) , loro parteciperanno al percorso breve di 35km, noi il lungo da 76. Parliamo un po’ di cilostoriche fatte e del percorso di domani visot che hanno un “local” loro amico magari l’anno prossimo faremo squadra.

Moscow mule della buona notte e via in branda, la partenza è alle 9.30!!!

la_francescana_2016_002Dopo la notte disturbata dal raffreddore e dalla “coratella” ci troviamo per la colazione e andiamo a sistemare le bici per la partenza e qui … a 30 metri dallo start al Lupo ghe vien in mente de andar a comprarse le gabbiette e le stricolette per essere più ancorato ai pedali… morale ..arriviamo in piazza che iè sa partii anca stano!!! Da non crederghe… l’anno prossimo pianteremo una tenda sotto lo striscione del via!:-)

Vabbè la giornata è bella e partiamo ricongiungendoci subito al gruppo essendoci vari passaggi in città l’organizzazione cerca di tenere il gruppo unito perché alcuni attraversamenti potrebbero essere pericolosi. La mattinata a dire il vero non ha offerto grossi spunti ciclisticament esiamo passati da paesetti “normali” Pietrarossa, Trevi, Clitunno Tempietto e in direzione sud verso Spoleto ci rimpizzano con soste molte frequenti cercando di metterci in difficoltà..tze tze.. dopo un rettilineo un po’ monotono siamo quasi in fondo al gruppo e mentre noi ci stiamo rifocillando “Spalletti” abbiamo così ribatezzato il direttore di gara dice ai partecipanti di ripartire.. colpo basso che non scompone … io e Ale recuperiamo il gruppo e come richiesto da capitan Ape cerchiamo di infilarci nella fuga che porta a Montefalcone(cantine Lunelli cercatela su internet è molto bella, disegnata da Renzo Piano o Pomodoro .. Ape ancora non l’ho capio.. ) mentre il compito del Zuzu è quello di far da tappo alla salita per rallentare il resto dei corridori… il Lupo mi sta ancora maledicendo per averlo invitato… e fa da gregario all’Ape.

Nella Tenuta Lunelli si terrà la sosta “più seria“ ed importante sarà anche la cima coppi del nostro giro… Ale non riesce a vincere la tappa ma si piazza bene, io… mi fermo a fare foto..

Dopo un bel giro in cantina, foto di gruppo ed esserci rimpinzati con minestra,porchetta ecc ecc si riparte i paesaggi e il percorso ondulato sono decisamente più carini nel pomeriggio. A 2 km dall’arrivo siamo in gruppo compatto ma Ape dice di avere gamba e vuole provare lo sprint … beato lu.. mi punto a rivar e basta! Alla fine arriva terzo .. bravo Ape peccato che è una ciclostorica senza tempo e senza podio … così niente premiazione e niente giro sul palco!

Ma la terza medaglia dopo #L’Eroica #L’intrepida #LaFrancescana è già sul nostro petto!

Dopo una birretta e una doccia… siamo stati a cena ovviamente!!!

Vabbè ci siamo divertiti anche quest’anno e come al solito durante il viaggio di ritorno.. già si parla del 2017!

Volare come un uccello, ecco il sogno;correre sulla bicicletta, ecco il piacere. Sitornagiovani, si diventa poeti.

Alfredo Oriani, La Bicicletta, 1902

la_francescana_2016_001

la_francescana_2016_003

la_francescana_2016_004

la_francescana_2016_005

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.