Montorio rialzati ! – Comitato Ambiente Montorio 1


Ricognizione a Montorio volta al monitoraggio della situazione ambientale ed urbana

Pubblichiamo di seguito la nota e le foto del Comitato ambiente Montorio, relative al sopralluogo effettuato a Montorio per rilevare le attuali situazioni di degrato presenti sul territorio.

Avete altre segnalazioni da aggiungere?

 


Abbiamo effettuato oggi (09/01/17) una breve ricognizione a Montorio volta al monitoraggio della situazione ambientale ed urbana. 
Preoccupante il risultato, che denota, a nostro parere, un evidente degrado ed abbandono della frazione.
Di seguito il report in ordine fotografico.

A) Dopo oltre 1 mese il palo con annessa targa di Piazza Giovannino Guareschi è ancora da ripristinare al suolo.
B) I lampioni che accompagnano il percorso ciclo pedonale fruibile risalendo da via Castello sono tutti rotti.
C) L'area di parcheggio al Castello di Montorio versa in condizioni disastrose coperta al suolo da bottiglie di vetro e plastica, lattine, fazzoletti di carta e preservativi. 
D) Il camminamento in legno sulla pedonale di via A.da Legnago è ancora da sistemare (per l'ennesima volta) ed evidenzia forti criticità in termini di sicurezza a causa delle condizioni di vetustà (?) dell'assito e dei chiodi e bulloni che fuoriescono dallo stesso.
E) In piazza Buccari i sanpietrini fanno bella mostra sul pavimento dopo essere stati manomessi.

Sporco ed abbandono.
Sporco ed abbandono.

Perché ?

Invieremo la presente anche agli Enti competenti auspicando la stessa celerità espressa in occasione della "pulizia" nella zona Orti di Spagna.
 In seguito alla pubblicazione della notizia del degrado sull' "L'Arena" del 4 gennaio lo stesso è stato brillantemente e celermente risolto da parte di AMIA il giorno 5.

Alberto Speciale

Galleria Fotografica

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Un commento su “Montorio rialzati ! – Comitato Ambiente Montorio

  • Carlo

    Bello il servizio. Alzi la mano chi, tra noi montoriesi, non ha mai gettato l'incarto della caramella od un fazzolettino di carta. Mettaiamoci poi che quando, per senso civico, raccolgo un prodotto della mala educazione altrui al parcheggio del castello me lo devo portare fino al cestino della rotonda. Il resto viene di conseguenza. 

    Esprimo la mia opinione sui lampioni installati sulla salita che porta al castello, che frequento spessissimo. Sono di utilità marginale e indifendibili dall'imbecille di turno pronto a danneggiarli. Quindi se devo spendere ancora del mio denaro lo investirei per toglierli. Non per tagliare i pali alla base come si fa di solito, ma per togliere anche base in cemento, cavidotti, cavi ecc. e ripristinare tutto come in origine. Per salire al castello in occasione di feste basta una pila ed i bambini si divertono come i matti. Le passeggiate notturne solitarie sono rare ed anche sconsigliate visto il rischio concreto di trovarsi davanti un bel cinghialone. 

    Com'è noto ai politici piace inaugurare le opere anche quando sono progettate contro il buon senso e senza attenzione alla sostenibilità. Tanto poi, quando si presenterà il problema delle manutenzioni, chi ha inaugurato avrà spostato le terga su di un altro scanno con diverse responsabilità ed il subentrante avrà buon gioco nel recitare la litania del non ci sono fondi, il patto di stabilità ci blocca, ecc. Noi cittadini, con la nostra memoria corta, favoriamo questi comportamenti che portano ad opere che io definisco monumenti alla nostra stupidità.