Esondazione – Fibbio intasato da tronchi – Il filmato


Fibbio intasato di tronchi Interviene il Consorzio

 

 

SAN MARTINO BUON ALBERGO. Parise: «Si rischiava l' allagamento»

Fibbio intasato di tronchi
Interviene il Consorzio

L'Arena sabato 25 febbraio 2017 PROVINCIA, pagina 35

Tronchi, sterpaglie e rami nel Fibbio: interviene, di notte, il Consorzio di bonifica Alta pianura veneta. Parla di fatto vergognoso Silvio Parise, presidente del Consozio di bonifica con sede operativa a San Bonifacio, e sottolinea: «Senza l'intervento di tecnici, operai e mezzi del Consorzio, San Martino Buon Albergo rischiava di ritrovarsi allagato».Mercoledì in tarda serata è stato scoperto nel Fibbio, a valle del ponte del Cristo, un grosso deposito di tronchi e ramaglie: «Siamo subito intervenuti», spiega Parise, «e a supporto anche i carabinieri, la Protezione civile e il vicesindaco Giacomo De Santi. Ci sono volute quattro ore per portar via tutto e verificare lungo il Fibbio a valle, per escludere la presenza di ramaglie trasportate dall' acqua e ripristinare la sicurezza idraulica». Secondo Parise, il tappo creato dalle ramaglie avrebbe potuto provocare l'allagamento del paese: se è stato scongiurato, «lo si deve alla sorveglianza e alla tempestiva azione del Consorzio, che ha agito d'urgenza in regime di reperibilità». Ancora: «Un fatto gravissimo, con conseguenze per chi ne è stato responsabile. Le autorità stanno effettuando indagini».«Quanto accaduto è vergognoso», ribadisce Parise, «e deve richiamare la sensibilità delle istituzioni e l'attenzione dei cittadini nel denunciare questi accadimenti».P.D.C. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.