Consiglio Comunale: approvata all’unanimità la Mozione “Superbeton” 2


Mozione approvata all'unanimità

02/03/2017

Ad inizio della seduta del Consiglio Comunale di Verona è stata approvata all’unanimità, con 21 voti favorevoli, la mozione a dei capigruppo Verona Piazza Pulita Michele Bertucco, Movimento 5 stelle Gianni Benciolini, Fratelli d’Italia Ciro Maschio, Lega nord Barbara Tosi, Civica per Verona Massimo Piubello ed Udc Marisa Brunelli che impegna il Sindaco e la Giunta ad “attivarsi nei confronti della società Superbeton per chiedere alla stessa di rinunciare alla richiesta di risarcimento danni di 1 milione di euro nei confronti dei componenti del direttivo del Comitato Ambiente di Montorio; delocalizzare, in accordo con la ditta Superbeton in altro sito l’impianto di recupero rifiuti inerti non pericolosi e di produzione conglomerati bituminosi, sito in via del Vegron, 3 a Montorio nel Comune di Verona”.

Fonte informazioni: Comune di Verona

Il filmato della votazione della Mozione 995

Delocalizzazione ditta Superbeton. L'Intervista all'Assessore Caleffi – Il fimato di Telearena


INQUINAMENTO. Mozione approvata in aula

Per la Superbeton ipotesi trasloco 
a Verona sud 

Da Montorio andrebbe in un'ex cava a ridosso dell'autostrada

L'Arena venerdì 03 marzo 2017 CRONACA, pagina 21

La Superbeton potrebbe andarsene definitivamente da Montorio e trasferirsi in una nuova area a ridosso dell'autostrada a sud di Verona. Una migrazione che senza dubbio farebbe esultare chi abita nel rione dell'est veronese, da due anni alle prese con cattivi odori ed emissioni che fuoriescono dall'impianto di bitumi in via del Vegron, là dove un tempo si trovava la cava Lessinia. I residenti, infatti, hanno già chiesto il trasloco dell'azienda lo scorso giugno.La novità è emersa in commissione a Palazzo Barbieri, nella discussione di una mozione bipartisan, sottoscritta da tutti i capogruppo e approvata in aula all'unanimità, per affrontare le problematiche ambientali generate dall'attività. «Il Comune sta promuovendo la delocalizzazione dell'impianto», ha annunciato l'assessore all'urbanistica Gian Arnaldo Caleffi, presente con l'assessore per l'ambiente Enrico Toffali. «Lungo l'autostrada fra il parcheggio scambiatore e il Brennero, sul lato destro andando verso Venezia, c'è una cava ancora in funzione ma che sarebbe intenzionata a chiudere e a vendere alla Superbeton», riferisce, specificando che quest'ultima è disposta a traslocare. «L'area che resterebbe libera a Montorio sarebbe bonificata e sistemata a vigneto da un privato interessato ad aprire una cantina vinicola».La cava mezza dismessa a ridosso dell'autostrada pare appartenga alla Serenissima e l'iter potrebbe avverarsi fra due anni. Ma nella mozione approvata in aula da 21 consiglieri, emergono ulteriori questioni aperte. A dicembre, infatti, la Superbeton ha citato a giudizio, con prima udienza il 31 marzo, il direttivo del Comitato Ambiente Montorio, che ha raccolto 1.400 firme per contrastare emissioni e cattivi odori. La società ha avanzato la pretesa di ricevere un milione di euro dai residenti per «danno di immagine e stress provocato» con i controlli continui degli enti preposti. «Le attività del comitato si sono svolte nel rispetto della legge», evidenzia il capogruppo del Pd Luigi Ugoli, «il Comune deve mandare un segnale di vicinanza a chi reclama controlli sulla salubrità dell'ambiente in cui vive». E insiste: «Verona Sud soffre già abbastanza in quanto a inquinamento e prima di trasferirvi un impianto deve essere certo che non verranno danneggiati altri cittadini».Il capogruppo dei 5 Stelle Gianni Benciolini evidenzia che il problema, spostandolo, non si risolve: «Trattandosi di un tipo di industria insalubre di prima categoria, dovrebbero essere costruiti gli impianti con una cupola che trattenga gli odori e i vapori inquinanti, ben diversi da quelli predisposti in Italia dagli anni '80». Alberto Speciale del Comitato parla a nome dei residenti: «Crediamo nel progetto di delocalizzazione da noi chiesto al sindaco nel giugno del 2016. L'atto di citazione ricevuto dai tre membri del direttivo è teso a zittire la libera opinione di cittadini, e non deve assolutamente essere trasmesso il messaggio che il più forte vince a prescindere». C. BAZZ. 

Testo integrale della Mozione n. 995

 

PERVENUTO N. 995
27/02/2017 Segreteria Consiglio
 

MOZIONE
“SOLIDARIETA’ AL COMITATO AMBIENTE DI MONTORIO ” Il Consiglio Comunale di Verona,
PREMESSO CHE, – Il Comitato Ambiente Montorio, nato spontaneamente dai cittadini di Montorio, ha raccolto oltre 1.400 firme, per contrastare le emissioni odorigene bituminose provocate dall’impianto di recupero rifiuti inerti non pericolosi e di produzione conglomerati bituminosi, sito in via del Vegron, 3 – loc. Montorio nel Comune di Verona e di proprietà della ditta Superbeton S.p.A. – Nonostante due diffide della Provincia di Verona relative alla gestione dell’impianto presso la ex Cava Lessinia che hanno comportato l’interruzione dell’attività per circa tre mesi nell’anno 2016, ad oggi la situazione di inquinamento non sembra essere migliorata.
 

VISTO CHE, – Nei primi giorni di dicembre 2106 la società Superbeton Spa con sede legale a Ponte della Priula (TV) ha citato in giudizio i componenti del Direttivo del Comitato Ambiente Montorio richiedendo a titolo di risarcimento danni la cifra di un milione (1.000.000,00) di euro per “danno di immagine provocato alla società Superbeton S.p.A. oltre allo stress provocato alla stessa a causa dei continui controlli effettuati dagli Enti a seguito delle iniziative e delle segnalazioni del Comitato Ambiente di Montorio”.


PRESO ATTO CHE, – In data 31 marzo 2017 si terrà la prima udienza del procedimento civile promosso dalla società Superbeton S.p.A. nei confronti del Comitato Ambiente di Montorio.


VERIFICATO CHE, – Tutte le attività del Comitato Ambiente di Montorio sono state svolte nel rispetto delle normative di legge.
 

TUTTO CIO’ PREMESSO, Il Consiglio Comunale di Verona,
 

IMPEGNA il Sindaco e la Giunta Comunale, – ad attivarsi nei confronti della società Superbeton S.p.A. per chiedere alla stessa di rinunciare alla richiesta di risarcimento danni di un milione (1.000.000,00) di euro nei confronti del componenti del direttivo del Comitato Ambiente di Montorio; – a delocalizzare, in accordo con la ditta Superbeton S.p.A., in altro sito l’impianto di recupero rifiuti inerti non pericolosi e di produzione conglomerati bituminosi, sito in via del Vegron, 3 – loc. Montorio nel Comune di Verona. Verona, 27 febbraio 2017

F.to I Consiglieri Comunali Bertucco, Ugoli, Benciolini, Maschio, Tosi B., Piubello, Brunelli


Comitato ambiente Montorio – comitato.ambiente.montorio@gmail.com

comitato.ambiente.montorio@pec.it

https://www.facebook.com/Comitato-Ambiente-Montorio-537903349729620

 

 


Allegati

Invitiamo i cittadini a segnalare al Comitato Ambiente Montorio eventuali disagi ambientali patiti compilando l'allegato modulo e spedendolo a: comitato.ambiente.montorio@gmail.com.

COMUNE VR Modello_segnalazione_situazione_ambientale_problematica

************************************************************************

 


Articoli correlati:

– Superbeton Montorio – Ass. Caleffi relaziona al Consiglio Comunale – 20 febbraio 2017

–  Superbeton, le sentenze non fermano il comitato Ambiente Montorio – Odori a montorio: la battaglia continua – 15 febbraio 2017

– Comitato ambiente Montorio: 1 Milione di Euro – Il prezzo per difendere l’ambiente  – 19 gennaio 2017

– Comitato Ambiente Montorio: torna la puzza, torna la protesta – 21 novembre 2016

– Sospensione lavori alla Superbeton – 31 luglio 2016

– Superbeton Montorio – Interrogazione alla Giunta Regionale – 30 luglio 2016

– Fiaccolata a difesa dell’ambiente: tutto esaurito in Piazza Buccari – Fiaccolata "viva" e partecipata – 30 giugno 2016

– La protesta del Comitato Ambiente Montorio a TGVerona – Il Filmato – 12 giugno 2016

– Monitoraggio costante alla Superbeton – Mozione approvata dalla Circoscrizione – 8 giugno 2016
– Resoconto Assemblea Pubblica “LA GRANDE BELLEZZA?” del 21-04-2016

– Impatto ambientale Superbenton – Incontro pubblico

– “Comitato Ambiente Montorio” – Resoconto audizione presso la IV Commissione consiliare Modifica

– “Comitato Ambiente Montorio” – Invito al prossimo incontro del 22 marzo 2016

– “Comitato Ambiente Montorio” – Le risposte alle nostre domande

– “Comitato Ambiente Montorio” – Audizione in Commissione 4 del Comune di Verona 

– “Comitato Ambiente Montorio” – Riunione 23/02/2016

– “Comitato Ambiente Montorio” – Resoconto Incontro 26/11/2015

– Piano rifiuti bloccato. Si ampliano cave e impianti di trattamento

– Cava Lessinia. Ricorso al Presidente della Repubblica – Aprile 2015

– Cava Lessinia. Il Comune ricorrerà al TAR – Marzo 2015

– Ampliamento Cava Ferrazza – Febbraio 2015

– Replica Partito Democrativo 17 Febbraio 2015 – Febbraio 2015

– Replica Presidente Andreoli. Ampliamento Cava Lessinia a Montorio. Argomento strumentalizzato politicamente distorgendo la realtà dei fatti   – Febbraio 2015

– Ampliamento Cava Lessinia a Montorio: l’Ottava Circoscrizione chiede al Comune di impugnare il provvedimento davanti al Tar – Febbraio 2015

– Da cava a impianto trattamento rifiuti. Comune e Provincia deliberano con pareri opposti. – Luglio 2013 (Delibera n.47 della Provinica – Delibera n. 43 del Comune)

– Partito Democratico: Da cava a impianto trattamento rifiuti anche pericolosi. 1000 Camion al giorno su via del Vegron. Pasticcio tra enti locali. – Luglio 2013

– Il Consiglio Comunale boccia all’unanimità il progetto dell’impianto di recupero rifiuti. – Luglio 2013

– Consiglio Comunale Giovedì 4 Luglio: proposta di deliberazione n. 80 relativa alla domanda di autorizzazione della Cava Lessinia – Luglio 2013

– Commissione consiliare 4^ – Cava Lessinia – Domanda di approvazione e autorizzazione alla realizzazione di un impianto di recupero rifiuti – Scarica Verbale commissione 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

2 commenti su “Consiglio Comunale: approvata all’unanimità la Mozione “Superbeton”