Pasquetta – Al Castello…un sogno di Primavera


PASQUETTA AL CASTELLO

Lunedì 17 aprile 2017 – Un sogno di primavera

periodo storico: fine ‘800 primi ‘900

L’evento si prefigge lo scopo di far conoscere le tradizioni dei nostri nonni alle nuove generazioni.

Passato e presente non saranno uniti da un semplice resoconto di quella che era la vita nei primi del ‘900 ma vissuto attraverso

  • i sapori
  • la musica
  • le attività ricreative.

Scarica depliant della manifestazione


Il passato e il presente non saranno uniti da un semplice resoconto di quella che era la vita nei primi del 900 ma vissuto attraverso i sapori, la musica e le attività ricreative.
Il castello si animerà con varie attività che potranno coinvolgere gli spettatori.
I visitatori potranno divertirsi con i giochi dei nostri nonni, danzare, ci saranno inoltre laboratori creativi per i più piccoli; un coinvolgimento a tutto tondo in quella che era la vita di un secolo fa.
Uno spazio particolare sarà dato alla gastronomia. Oltre a poter gustare i sapori di una volta mangiando uova sode, pane burro e marmellata, pane e salame, si potranno acquistare prodotti tipici delle zone terremotate per poter aiutare le aziende di quei luoghi. Una raccolta fondi per aiutare le popolazioni colpite dal sisma completerà le varie attività dell’evento.
Coinvolgendo associazioni e centri sociali potremmo dar vita a questo evento che ha lo scopo non solo di unire passato presente ma di dare un aiuto concreto alle popolazioni terremotate.

Le varie attività saranno presentate da persone abbigliate alla moda del fine '800 primi '900

AREA GIOCHI

Si potrà giocare con i birilli, lanciare ferri di cavallo, il volano fatto con materie povere, schiacciare e giocare con le noci, e molto altro ancora…
 

LABORATORIO PER BAMBINI

“Guardiamo lontano”  
Attività riservata ai bambini di 5-10 anni, per un numero massimo di 15 partecipanti per ciascun gruppo.

  • Primo gruppo:     ore 15.00 – 16.00
  • Secondo gruppo: ore 16.30 – 17.30

 

GIOCHI e DANZE POPOLARI

Il castello si animerà con varie attività che potranno coinvolgere gli spettatori.

Potremo intrattenerci con i giochi dei nostri nonni e divertirci danzando insieme semplici danze di socializzazione e animazione popolare. Un coinvolgimento a tutto tondo in quella che era la vita di un secolo fa.

 

ANIMALI DELLA FATTORIA

Gli amici che troviamo di solito in campagna (asinello, caprette, ochette, coniglietti, mailaino, cane, ecc.) e che costituiscono un punto di riferimento nell’ambito della tradizione contadina, sono sempre un motivo di gioia specialmente per i bambini, che si divertono a interagire con loro. Venite a guardarli da vicino, accarezzarli e scattare qualche foto con loro! Vi aspettiamo.

IL BUON CIBO CONTADINO

Uno spazio particolare sarà riservato alla gastronomia.
Oltre a poter gustare i sapori di una volta mangiando uova sode, pane burro e marmellata, pane e salame, si potranno acquistare prodotti tipici delle zone terremotate per poter aiutare le aziende di quei luoghi. Acquistando prodotti delle aziende che si trovano nelle zone colpite dal sisma potremo dare loro un aiuto concreto.

Inoltre verrà attivata una raccolta fondi coinvolgendo associazioni e centri sociali, perché la manifestazione non ha solo lo scopo di unire passato e presente ma anche quello di dare un aiuto concreto alle popolazioni terremotate. 

I MESTIERI DI UNA VOLTA

“Il cestaio”
Caio ed Elis, con il loro laboratorio didattico itinerante di cesteria, intrecceranno le strope come si usava un tempo per realizzare bellissimi cesti e panieri. Inoltre insegneranno le basi per imparare l’arte dell’intreccio delle essenze vegetali.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.