I cittadini della Circoscrizione Ottava ne hanno… le scarpe piene 2


«I proprietari dei cani tengano pulite le strade»

I padroni dei cani sono tenuti a raccogliere gli escrementi – Ordinanza del Sindaco n. 10142/11 n. 1994

OTTAVA CIRCOSCRIZIONE. Da Montorio a Quinto, parte la campagna di sensibilizzazione. Il presidente Andreoli: «Ne abbiamo le scarpe piene. E aumentiamo cartelli e cestini per la raccolta delle deiezioni. Servono controlli»

L'Arena 01/04/2017

«I cittadini della circoscrizione ottava ne hanno… le scarpe piene».Recitano così i cartelli che si possono trovare in tutta la circoscrizione ed il cui numero verrà aumentato nei prossimi giorni. Ad essere chiamati in causa sono i proprietari dei cani, rei di non rimuovere i bisogni fatti dai loro animali. A sollevare la questione è il presidente della circoscrizione, Dino Andreoli il quale, sollecitato da più cittadini che hanno avuto la malcapitata avventura di finire sopra a qualche deiezione, hanno protestato affinché ci fosse un'opera di sensibilizzazione a riguardo. «Approfittando delle belle giornate – esordisce Andreoli – i cittadini hanno iniziato a frequentare passeggiate e giardini pubblici. Purtroppo – aggiunge – sono stato sollecitato da molti perché, chi pestandoli camminando, chi finendoci sopra con il pallone, aveva avuto uno spiacevole ricordo che ha procurato loro molto fastidio».«Abbiamo dunque deciso di fare una campagna di sensibilizzazione nei confronti dei proprietari dei cani, perché gli animali non hanno alcuna colpa, affinché provvedano a rimuovere i bisogni. Sono stati dunque realizzati altri cartelli in lamierino che si aggiungeranno a quelli già esposti in tutto il territorio della circoscrizione, qualcuno con anche un cestino sotto per mettervi dentro i bisogni, con un messaggio forte».«Con questo – puntualizza – non voglio dire che tutti omettono di pulire, però sono in tanti che fanno come niente fosse. Esiste un'ordinanza del sindaco che obbliga a raccogliere i bisogni dei cani e la Polizia Municipale è l'organo preposto a farla rispettare». Il territorio dell'Ottava copre Valsquaranto e Valpantena, dove i sentieri e le passeggiate sono moltissime, così come le stradine secondarie molto battute dai proprietari dei cani che, vista la completa solitudine, evitano di pulire.«Ovviamente – aggiunge – è praticamente impossibile che si riesca ad avere un controllo adeguato, perché significherebbe occupare molto personale solo per questa situazione. Ecco dunque il motivo di questa campagna di sensibilizzazione, visto che ormai – conclude – ne abbiamo… le scarpe piene!». M.H.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

2 commenti su “I cittadini della Circoscrizione Ottava ne hanno… le scarpe piene

  • Montoriese

    Tutto molto bello. Peccato che di quei cestini li ce ne saranno due in tutto Montorio. Per non dire di Via Guerrina, dove c'è un solo cestino (generico.. non quello apposito) all'incrocio con via dei Tigli e poi più nulla fino alla Banca Popolare. I cittadini avranno pure le scarpe piene (pessimo slogan), ma se volete farvi pubblicità in vista delle elezioni, mettete cestini (anche se poi costa fatica svuotarli, del resto le tasse si pagano per questo).e fate meno retorica. La cacca per terra da fastidio più a me e spesso raccolgo anche quella che non è stata depositata dal mio cane.. proprio perchè sono il primo ad essere infastidito. Ah.. per quelli che gettano le cicche dal terrazzo nessun cartello?

  • giovanni

    Buon giorno, Fate male a generalizzare nel vostro articolo. Io raccolgo sempre i bisogni del mio cane! e vedo molti altri proprietari di cane farlo. Oltretutto i relativi cestini per la raccolta (come quello della foto) sono spesso stracolmi di altri rifiuti lasciati proprio da quelli che si lamentano delle cacche dei cani lasciate per terra!!!