“VIA DEL COMUN”, MONTORIO: PROVVEDIMENTI VIABILISTICI.


CONSORZIO ALTA PIANURA VENETA ORDINANZA PROVVEDIMENTI VIABILISTICI TEMPORANEI "VIA DEL COMUN" A MONTORIO.

Direzione Strade Giardini e Arredo Urbano

Ordinanza n. 446 Verona, 13 aprile 2017

 

IL DIRIGENTE

Premesso che il consorzio Alta Pianura Veneta come da richiesta n. 118524 p.g. deve procedere a lavori di manutenzione ordinaria del canale demaniale lungo la pista ciclo-pedonale denominata via del Comun;

Ravvisata la necessità di adottare i più opportuni provvedimenti viabilistici atti a consentire lo svolgimento dei lavori ed a salvaguardare nel contempo l’incolumità pubblica;

Avute presenti le esigenze del traffico e le caratteristiche strutturali delle strade e piazze;

Su proposta del Servizio Manomissioni Stradali; VISTO l’ordine di servizio n° 39/a 76-08, P.G. n° 34707 del 3 maggio 1999, l’articolo 107 del D. Lgs. 18 agosto 2000 n. 267, l’articolo 80 dello Statuto Comunale e gli articoli 5, 6, 7, 42, e 188 del Nuovo Codice della Strada;'

O R D I N A

per i motivi descritti in narrativa, e per la durata dei lavori prevista presumibilmente dal 20 aprile al 3 maggio 2017, vengono adottati i seguenti provvedimenti viabilistici:

1. dalle ore 8.00 alle 17,30 viene istituito il divieto di transito nella pista ciclo-pedonale denominata via del Comun;

2. Nel caso per avverse condizioni atmosferiche o per cause di forza maggiore i lavori non siano ultimati nei termini previsti, la validità della presente ordinanza viene prorogata fino al termine degli stessi, previa comunicazione da parte della ditta esecutrice dei lavori, a tutti gli interessati.

3. L’efficacia dell’ordinanza è subordinata al rispetto di tutte le prescrizioni riportate in calce al presente atto, che costituiscono parte integrante e sostanziale del presente atto; il mancato rispetto delle prescrizioni comporterà altresì l’applicazione delle sanzioni previste dal codice della strada a carico del responsabile;

4. la segnaletica di divieto di sosta va installata almeno 48 ore prima dell’entrata in vigore del divieto stesso; dell’avvenuta installazione della segnaletica, dovrà esser data immediata notizia al Corpo di Polizia Municipale secondo quanto previsto al punto B) delle prescrizioni riportate in calce al presente atto;

5. in caso di istituzione del divieto di sosta negli stalli a pagamento dovrà essere fatta comunicazione secondo quanto previsto al punto H) delle prescrizioni riportate in calce al presente atto;

6. viene dato atto che il presente provvedimento sarà pubblicato all’Albo Pretorio per 15 giorni consecutivi ai fini della generale conoscenza, ai sensi dell’art. 26 della Legge 241/90 e dell’art. 53 dello Statuto Comunale;

La segnaletica anche di preavviso e di deviazione, sarà a carico della ditta esecutrice dei lavori, così come la responsabilità civile verso terzi dell’applicazione della presente ordinanza.

La segnaletica dovrà essere posata secondo quanto previsto dal decreto legislativo del 30.04.1992, n° 285 “Nuovo Codice della strada” e successive modificazioni e dal relativo Regolamento di attuazione (D.P.R. 16/12/92 n° 495), nonché essere certificata conformemente a quanto previsto dalle circolari del Ministero dei Lavori Pubblici n. 2357 del 16/5/96, n. 5523 del 16/5/96 e n. 3652 del 17/6/98.

La ditta esecutrice dei lavori dovrà comunicare l’inizio dei lavori alla Circoscrizione 8^, al Servizio Manomissioni Stradali, al Settore Traffico, all’Ufficio Stampa ed al Corpo di Polizia Municipale, indicando anche il responsabile dei lavori relativi alla segnaletica stradale di attuazione della presente ordinanza. Il Comando Polizia Municipale provvederà per quanto di competenza. Ai sensi dell’art. 37/3° comma del Nuovo Codice della Strada si precisa che, contro il presente atto, è ammesso ricorso, entro 60 giorni, con le formalità stabilite nel Regolamento di Esecuzione e di Attuazione del Nuovo Codice della Strada, al Ministro dei Lavori Pubblici che decide in merito.

Il Dirigente Direzione Strade giardini e arredo urbano

Ing. Alessandro Bortolan Direzione Strade Giardini e Arredo Urbano Largo Divisione Pasubio, 1 – 37121 Verona

Tel. 045 8078625 – Fax 045 8078653 Email: direzione.strade@comune.verona.it – www.comune.verona.it Partita IVA 00215150236

 

Prescrizioni relative alla segnaletica ed alla sicurezza della circolazione:

A. l’apposizione della prescritta segnaletica stradale deve avvenire a cura e spese della ditta esecutrice dei lavori e secondo quanto disposto dal Titolo II del D.P.R. 16/12/1992 n. 495;

B. la segnaletica di divieto di sosta va installata almeno 48 ore prima dell’entrata in vigore del divieto stesso; dell’avvenuta installazione della segnaletica, va data immediata notizia al Corpo di Polizia Municipale, mediante dichiarazione sostitutiva di atto notorio, ai sensi della legge 445/2000; il modulo contenente la dichiarazione di avvenuta apposizione della segnaletica di divieto di sosta, indicante la data e l’ora di posa della stessa, dovrà essere inviato senza ritardo, anche a mezzo telefax (045/8078417) ovvero mediante e-mail all’indirizzo centralepm@comune.verona.it al Corpo di Polizia Municipale;

C. prima dell’inizio dell’occupazione del suolo pubblico dovrà essere rilasciata la relativa autorizzazione, quando prevista; l’autorizzazione dovrà essere esposta sul luogo oggetto della presente ordinanza;

D. sul luogo oggetto della presente ordinanza dovrà altresì essere esposta la dichiarazione di corretta apposizione della segnaletica, di cui al punto B) e la comunicazione di inizio lavori, di cui al testo dell’ordinanza, oltre ai relativi rapporti di avveduta trasmissione via fax o e-mail;

E. ad opera del richiedente, dovranno essere adottati tutti gli accorgimenti necessari per la sicurezza e la fluidità della circolazione e per il mantenimento in perfetta efficienza della segnaletica, sia di giorno che di notte;

F. dovranno inoltre essere attuati di tutti gli accorgimenti necessari per garantire la sicurezza del personale addetto ai lavori, secondo quanto previsto dalle vigenti normative;

G. in ogni caso dovrà sempre essere garantita la sicurezza al passaggio dei pedoni, nonché favorito l’accesso dei veicoli di soccorso, di quelli dei residenti e/o dei veicoli commerciali per operazioni di carico scarico merci.

H. Dovranno essere comunicati via e-mail il numero di giorni / numero di stalli blu nel momento stesso in cui vengono resi indisponibili alla sosta, a tutti seguenti indirizzi e-mail: traffico@comune.verona.it, lucrezia.guerra@comune.verona.it,, piergiorgio.zancarli@comune.verona.it, amt@amt.it, desiati@amt.it, gestionesosta@comune.verona.it, antonio.bruno@comune.verona.it,

—————

Alberto Speciale

Scarica delibera: 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.