“Castello di Montorio”: avviso di interesse – Riunione per esame proposte



Castello di Montorio: concessione alloggio del custode e terreno di pertinenza.

L’Associazione “La Goccia” vi invita:

Mercoledì 16 gennaio 2019 – ore 20.45

Circolo I° Maggio

(Sala esterna raggiungibile dal parcheggio)

alla riunione per l’esame dell’avviso di interesse finalizzata alla formulazione di idee,  proposte e valutazioni da presentare al Comune di Verona.

Alla serata sono invitate in particolar modo tutte le associazioni del territorio e quanti sono interessati alla proposta e/o possono e voglio portare il contributo e le proprie idee.

Incontriamoci per valutare l’avviso pubblicato dal Comune di Verona per l’assegnazione di parte del compendio simbolo del territorio: il castello di Montorio.


Ricordiamo che il Comune di Verona è proprietario di un complesso immobiliare, attiguo al fortilizio denominato “Castello di Montorio”, costituito da un fabbricato di circa mq. 200, identificato al C.F. Fg. 167 mapp. 192 sub 1, e del terreno di pertinenza, di circa mq. 5.800, coltivato a frutteto, identificato al C.T. 134 Mapp. 719/P, (qui planimetria immobile e qui planimetria terreno).

Il 24 dicembre è stato pubblicato l’avviso che l’Amministrazione Comunale intende assegnare in concessione, della durata di 5 anni, l’uso in via esclusiva dell’immobile in questione a soggetti privati e/o commerciali, enti, associazioni, che presentino una propria proposta, entro il 23 gennaio 2019, per la valorizzazione dell’unità immobiliare in questione o del Castello di Montorio nel suo complesso.

Gli interessati dovranno comunque assicurare le seguenti attività:

  • servizio di custodia, apertura, chiusura e vigilanza dell’intero complesso monumentale denominato “Castello di Montorio”, al fine di evitare occupazioni o insediamenti abusivi ovvero furti, danneggiamenti o atti di vandalismo;
  • interventi di manutenzione ordinaria nella zona antistante al Castello, dove si svolgono le manifestazioni culturali e teatrali. In particolare, sfalcio e irrigazione dell’erba 2 volte al mese nel periodo maggio-settembre, oltre alla manutenzione ordinaria nel resto dell’anno;
  • assicurare l’accesso al sito secondo orari e giorni da concordare con il Comune a fruibilità pubblica del bene concesso;
  • gestione e apertura dei servizi igienici presenti presso il sito nelle giornate di apertura del sito a scuole e associazioni.

Il canone annuo di concessione che gli interessati si impegnano a corrispondere è di € 18.660,00, suscettibile – in caso di soggetto associativo e senza fine di lucro – di riduzione fino ad un massimo del 80% in base all’attività svolta, secondo quanto disposto dal vigente Regolamento comunale per la Gestione del Patrimonio Immobiliare.

Gli interessati alla concessione, nei termini e nelle modalità descritte, devono darne comunicazione scritta entro 30 giorni dalla pubblicazione del presente avviso, fornendo una relazione descrittiva della proposta, corredata di eventuali spese da sostenere a favore dell’immobile e per la realizzazione della proposta stessa.

Nell’ipotesi di più soggetti interessati alla concessione e disponibili ad assumere gli obblighi su elencati, le proposte saranno valutate dalla Giunta Comunale secondo quanto disposto dal Regolamento comunale per la Gestione del Patrimonio Immobiliare, con particolare riferimento all’art 6, anche considerando che la concessione è condizionata al parere favorevole della competente Soprintendenza, visto che l’immobile è sottoposto a vincolo di carattere storico-culturale.

Le comunicazioni pervenute costituiranno mere manifestazioni d’interesse non vincolanti né per l’interessato né per il Comune, che mantiene la facoltà di destinare l’immobile ad altri utilizzi o di assegnare lo stesso ad altri soggetti.

Resterà da capire come verrà “applicata” la Delibera  di Giunta n. 584/2012 con la quale è stato stabilito – oltre la conseguente rescissione contrattuale di Pasetto Giuseppe – che la custodia di edifici comunali quale alloggio di servizio possa essere affidata a:
a) personale dipendente in servizio a tempo indeterminato presso il Comune di Verona;
b) personale transitato, con deliberazione del Consiglio Comunale n. 81 del 22/10/2009 ad AGEC tramite cessione ramo d’azienda;
c) personale statale in servizio a tempo indeterminato nei servizi scolastici (ausiliario scolastico ATA).

Alberto Speciale

******

Informazioni e contatti:

Direzione Patrimonio Espropri – Gestione Beni Patrimoniali
Dott. Silvio Lerede –  Tel 0458077263
patrimonio@comune.verona.it –  patrimonio@pec.comune.verona.it 

Scadenze:
24/12/2018  – Pubblicazione Avviso
23/01/2019  – Scadenza Avviso

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.