Scorre il progno Squaranto – 2 febbraio 2019


Scorre il progno a Pigozzo

Non abbiamo immagini o filmati, ma il grafico dell’idrometro posizionato a Pigozzo è chiaro. Lo Squaranto dopo le piogge di questi giorni si è messo in movimento. Lo scorrimento si è verificato sabato a partire dalle ore 10.00 circa (dati ARPAV riferiti all’idrometro a Pigozzo) con un livello massimo di 12 centimetri verso le ore 10.30. Poi lentamente il livello ha iniziato  a scendere fino ad esaurirsi verso le ore 15.00 del pomeriggio.

Confrontando il grafico delle precipitazioni cumulative di questi giorni, riferite all’idrometro Arpav di Bosco Chiesanuova e il grafico dei livelli nello Squaranto possiamo notare che un primo evento con circa 44 mm di pioggia caduta venerdì 1 febbraio 2019, non ha portato acqua nel torrente, mentre un secondo evento sabato 2 febbraio 2019 con un accumulo di 35.0 mm di pioggia potrebbe essere la causa dell’arrivo dell’acqua nello Squaranto.

L’immagine della webcam in località “Confin” (webcam.comune.verona.it/squaranto/), di questa mattina, dai segni riconoscibili nell’alveo, conferma la presenza di acqua.


Ricordiamo che a distanza di oltre 5 anni dall’esondazione di maggio 2013, molte cose sono state fatte, ma altre rimangono ancora da fare. 5° Anniversario. Cosa è stato fatto e cosa rimane da fare?

Tutto il materiale riguardante le esondazioni del torrente Squaranto è disponibile al seguente indirizzo:
www.montorioveronese.it/esondazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.