SP6 “dei Lessini”, 2° stralcio: manca la ciclopedonale ed il Consiglio vota parere contrario


Consiglio di Circoscrizione animato quello che si è svolto ieri sera nella sala circoscrizionale di Quinto.

I Consiglieri erano chiamati ad esprimere il parere, così come previsto ai sensi dell’articolo 20 del Regolamento dei Consigli di Circoscrizione, relativamente a: Realizzazione della variante alla S.P. 6 dei Lessini Progetto preliminare 2° stralcio. Accordo finalizzato all’imposizione di vincolo preordinato all’esproprio sui beni interessati, la dichiarazione di pubblica utilità dell’opera stessa e conseguente variante al Piano degli Interventi. Richiedente Veneto Strade Spa”.

Era presente in sala ad illustrare il progetto relativo al 2° stralcio l’ing. Alessandro Zago in rappresentanza di Veneto Strade Spa (società detenuta per il 71,42% dalla Regione Veneto).

Tutti i Consiglieri hanno confermato l’importanza dell’opera, a lungo peraltro attesa in Valpantena, tuttavia è stato altresì rilevato che il progetto relativo la 2° stralcio – realizzabile mediante l’avanzo di ca 2,9 mln di euro rispetto al quadro economico – non prevede la realizzazione della pista ciclopedonale che collega Via Segorte all’ingresso della Tangenziale Est (vicino al supermercato Famila).

Zago ha evidenziato che il tratto di pista richiesto ha un costo di 600-700mila euro e che pertanto non è ipotizzabile la sua realizzazione con i fondi attualmente a disposizione.

E’ stato proposto, infruttuosamente, da alcuni Consiglieri, di impegnare l’Amministrazione Comunale a trovare le risorse necessarie per la cantierabilità della pista quando in maggio saranno effettuati gli assestamenti di bilancio. Non a caso entro il mese di maggio di ogni anno i Consigli di Circoscrizione trasmettono alla Giunta una proposta di programmazione dei lavori da eseguire sul territorio della Circoscrizione, a seguito dell’espressione del parere delle commissioni competenti, che il Comune valuta ai fini dell’eventuale inserimento nel programma triennale e nell’elenco annuale delle opere.

Alla ripresa dei lavori, dopo una richiesta di sospensione della seduta, la votazione dei 14 Consiglieri, sui 15 assegnati, (assente Formenti) ha espresso i seguenti numeri:

  • 5 favorevoli: (Ruffo, Adami, Fasoli, Tosi, Andreoli);
  • 9 contrari: (Cavalieri, Beghini, Rigo, Stradiotto, Martini, Burati, Zenari, Ballarin, Riva).

Ricordiamo che i Consigli di Circoscrizione esercitano le funzioni specificamente delegate – valorizzando la collaborazione con enti, istituzioni, organismi, associazioni, fondazioni e comitati operanti nell’ambito del loro rispettivo territorio – oltre all’attività obbligatoria ma meramente consultiva prevista dall’articolo 20 del Regolamento.

Alberto Speciale

(qui file audio della seduta).

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.