Scorre il progno Squaranto – 28 maggio 2019


Nubifragio a Montorio

Ieri sera alle ore 20.00 si è scatenato a Montorio un vero e proprio nubifragio. In pochi minuti sono caduti oltre 44 mm di pioggia (dato cumulativo dell’evento), con un’intensità impressionante che ha raggiunto picchi pari a 320 mm/h (dato di rain rate alle ore 20.14 che sta ad indicare la quantità di pioggia che sarebbe caduta in un ora se l’intensità si fosse mantenuta costante per l’intero periodo). Le cose sono andate un po’ meglio a Mizzole dove sono caduti circa 27 mm di pioggia con una intensità massima pari a 151 mm/h.

Sono segnalati danni per allagamenti e per un fulmine caduto in via dei peschi nella zona artigianale che ha prodotto interruzione momentanea della corrente e guasti a impianti elettrici. Sempre in zona probabilmente a causa del fulmine è caduto un lampione. A Mezzane è stata interrotta la provinciale che unisce Castagnè a Pian di Castagnè a causa di uno smottamento che ha invaso la strada.

L’evento atmosferico ha ingrossato i fossati e i laghetti. Nel progno Squaranto usualmente secco si è formata un lieve onda d’acqua, segnalata a monte di Pigozzo dalle ore 20.35 con un livello di 25 cm (dati ARPAV riferiti all’idrometro a Pigozzo) che poi è andato lentamente a diminuire. L’evento ha portato acqua anche nella prognela che scende da Olivè.

Il progno Squaranto alle ore 23.00 a Montorio

L’immagine del progno Squaranto ripresa dalla webcam in località Confin in Valsquaranto alle ore 23.40

La prognela di Olivè

Danni provocati dal fulmine in via dei Peschi

Grafico dell’andamento idrometrico del torrente Squaranto (Idrometro ARPAV a Pigozzo)

Grafico delle precipitazioni cumulative della centralina ARPAV di Bosco Chiesanuova

Dati delle precipitazioni della centralina di Montorio

L’immagine della webcam in località “Confin” (webcam.comune.verona.it/squaranto/), di questa mattina con i segni riconoscibili nell’alveo del pasaggio di acqua.


Ricordiamo che a distanza di oltre 6 anni dall’esondazione di maggio 2013, molte cose sono state fatte, ma altre rimangono ancora da fareCosa è stato fatto e cosa rimane da fare?

Tutto il materiale riguardante le esondazioni del torrente Squaranto è disponibile al seguente indirizzo:
www.montorioveronese.it/esondazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.