Regione Veneto: pubblicati gli interventi prioritari a tutela territorio dal rischio idraulico-idrogeologico


Pubblicata sul BUR n.69 del 2 luglio 2019 la Deliberazione della Giunta Regionale n. 844 del 19 giugno 2019Interventi prioritari per assicurare la tutela del territorio dal rischio idraulico ed idrogeologico. L.R. 21/12/2018, n. 45 ” che definisce l’utilizzo delle risorse stanziate sugli specifici Capitoli di bilancio per la realizzazione di interventi sulle opere idrauliche appartenenti alla rete idrografica di competenza regionale, nonché per interventi di ripascimento dei litorali. Nessun intervento sul fiume Squaranto.

La Legge Regionale 21/12/2018, n. 45 “Bilancio di previsione 2019-2021” autorizza la Giunta Regionale a realizzare interventi finalizzati alla prevenzione e mitigazione del rischio connesso a fenomeni di dissesto idraulico e idrogeologico e la messa in sicurezza delle situazioni a rischio, o per far fronte ad eventi calamitosi che comportino l’intervento della Regione.

La L.R. 45/18 stanzia per l’esercizio 2019 (Missione 09 “Sviluppo sostenibile e tutela del territorio e dell’ambiente” – Programma 01 Difesa del Suolo”)  l’importo complessivo di € 20.000.000,00, così suddiviso:

  • € 2,5 mln(1) per  “Misure per la prevenzione e la riduzione del rischio idraulico e idrogeologico – Investimenti fissi lordi e acquisto di terreni” – comprese nell’elenco degli “Interventi autonomi programmati per spese di investimento finanziati con saldo di spesa corrente e con variazioni di attività finanziarie”  (1) [in precedenza erano 5 mln il 09/04/2019 la Giunta Regionale ha apportato una variazione di bilancio di € 2,5 mln a favore di un altro capitolo di spesa];
  • € 15 mln per “Misure per la prevenzione e la riduzione del rischio idraulico e idrogeologico – Investimenti fissi lordi e acquisto di terreni – finanziamento mediante ricorso ad indebitamento” – compresenell’elenco degli “Interventi autonomi programmati per spese di investimento finanziati con ricorso all’indebitamento.

Per la programmazione delle risorse stanziate nei capitoli di spesa sono state preliminarmente effettuate  ricognizioni presso le UU.OO. Genio Civile e Forestali in esito alle quali sono stati individuati gli interventi riportati in Allegato A e in Allegato B.

Per quanto riguarda il Genio Civile di Verona gli interventi di sistemazione idraulica – di cui all’Allegato A – ammontano a 2,3 mln ripartiti in 4 aree distinte in base ai seguenti corsi d’acqua:

  1. Illasi, Tramigna, Tramignola, Alpone, Chiampo e loro affluenti – 600mila euro;
  2. Adige – 600mila euro;
  3. Tasso, Valpantena, Quinzano, Avesa, Valdonega e loro affluenti – 600mila euro;
  4. Valsorda, Gusa, Mincio, Fumane, Negrar e loro affluenti – 500mila euro.

Per quanto riguarda invece Genio Civile di Verona gli interventi – di cui all’Allegato B – ammontano a 130mila euro e si riferiscono alla sistemazione dei magazzini idraulici operativi afferenti al comprensorio idraulico della Provincia di Verona.

 

 

Tutte le spese per interventi indicate all’Allegato A sono finanziate con saldo di spesa corrente e  variazioni di attività finanziarie e pertanto da eseguire entro la fine del 2019.

Alberto Speciale

(foto copertina esondazione fiume Squaranto del 13 maggio 2013, Montorio, Verona)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.