Tornano gli austriaci a Forte Werk John a Montorio


Visite guidate con rievocazione storica a Forte Preara

Giornata di visite con rievocatori storici, grande affluenza di pubblico soprattutto famiglie che con  molto interesse hanno seguito il racconto della  la vita militare dell’epoca, proposta da rievocatori con divise, fucili e accessori dell’esercito austriaco.

La  valorizzazione di un territorio passa necessariamente dalla conoscenza, dalla conservazione, dalla manutenzione e dall’uso dei suoi monumenti. Segni della storia che rimangono a testimonianza di epoche del passato che rivivono quando, come oggi domenica 6 ottobre 2019 al Forte dedicato a Franz von John, comandante di Stato Maggiore del Veneto, il Comitato Fossi Montorio con la collaborazione della Associazione di promozione sociale La Goccia e l’Associazione di rievocazione storica Acri Imperi di Peschiera del Garda e il contributo della Federazione Cento Servizi Volontariato di Verona , ha organizzato  una rievocazione storica con visite guidate alla struttura militare sulla collina dove sorge anche il castello di Montorio.

Il forte venne costruito nel 1860 e fa parte della seconda linea difensiva di Verona, città patrimonio dell’umanità proprio per le sue mura di varie epoche da quelle romane, medievali, rinascimentali e appunto austriache.

L’ avanposto militare consentiva il controllo del lato est della città insieme alla postazione militare del Castello di Montorio, a quello del Forte Cà Bellina, nella zona dove oggi sorge il carcere e al Forte di San Michele, a cavallo della statale 11.

Nel corso della giornata ( dalle ore 10 alle 17) si sono svolte  visite guidate  con la presenza di una gruppo  di rievocatori in uniformi e con equipaggiamento dell’epoca, si è vissuta la giornata tipo dei militari austriaci prima dell’annessione del Veneto al Regno d’Italia nell’ottobre del 1866.

Il Comitato Fossi di Montorio da una decina d’anni cura la manutenzione del forte anche con interventi di ragazzi delle scuole. L’intento è impedire il degrado, scritte e intrusioni all’interno che rischiano di compromettere gli sforzi di questi anni.  La maleducazione e spesso l’ignoranza mettono a dura prova il lavoro dei volontari, anche l’Amministrazione pubblica fatica a trovare soluzioni adeguate al lento declino della struttura, infiltrazioni, messa in sicurezza, allacciamento ai servizi quali acqua e energia elettrica.

Confidiamo che giornate come queste diano svago e un’occasione di riflessione sulla nostra storia e che una così preziosa struttura possa essere, per quanto possibile, un luogo di incontro e…di pace.

Comitato Fossi Montorio

     Claudio Ferrari


Galleria fotografica: Rivivere la storia a Forte Preara 2019 – 6 ottobre 2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.