Combustioni all’aperto vietate fino al 31 marzo 2020


Grande falò da questa mattina sulle colline circostanti

Pubblichiamo la seguente foto appena inviataci.

Ricordiamo che le combustioni all’aperto sono vietate dal 1 ottobre 2019 al 31 marzo 2020Ordinanza n.68/2019

Inoltre ricordiamo che Se l’abbruciamento di residui vegetali non rispetta i limiti e le condizioni dettate dalla legge ma ha il solo scopo di eliminare il rifiuto, si configura il reato di gestione di rifiuti non autorizzata. – Decreto Legislativo 3 aprile 2006 n. 152 (cd. “Codice Ambiente”) 

In situazioni meteo di stabilità come oggi le migliaia di metri cubi di polveri sottili prodotte possono accumularsi e non consentire lo smaltimento fino ad arrivare a condizionare il microclima dell’area.

Ricordiamo che negli ultimi giorni stanno uscendo alcuni studi che correlano gli alti valori di inquinamento da polveri PM10 e PM2.5 allo sviluppo del corona virus. Per maggiori informazioni: 

CONTAGIO

Perché l’inquinamento da Pm10 può agevolare la diffusione del virus

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.