#iorestoacasa – I musei civici di Verona nel nostro salotto


Visti da vicino, visti sul web: i musei di Verona a Casa con noi

Vengono a trovarci a casa con le pillole video “Visti da vicino, visti sul web”, una serie di brevi video attraverso i quali si potranno conoscere meglio i nostri musei e si potranno anche ammirare alcune collezioni e vedere da vicino i loro preziosi depositi.
Un posto in prima fila assicurato per tutta la famiglia per un viaggio meraviglioso!

Già disponibili i video del Museo di storia naturale

I Video del Museo di Scienze Naturali

Da oggi sabato 21 marzo il museo di Castelvecchio è fruibile sui social con la nuova pillola video ‘Visti da vicino, visti sul web”, che ha come focus la scoperta del museo attraverso sguardi diversi”.

Le prime pillole sono state realizzate poco prima dell’emergenza sanitaria nel Giardino e in Museo. Nel Giardino il pensiero ispiratore è stato quello di Vitale Zanchettin e Maddalena Scimemi, tratto dal volumetto Carlo Scarpa al Museo di Castelvecchio 1964-2014, pubblicazione a cura di Alba Di Lieto e Alberto Vignolo realizzata nel 2014 dal Comune di Verona in collaborazione con l’Ordine degli Architetti di Verona. Nella straordinaria Galleria delle Sculture – firmata Carlo Scarpa – il commento del Direttore prende invece avvio da un pensiero del premio Nobel Omar Pamuk dedicato ai musei che donano felicità.
Segue poi l’opera di Pisanello, Madonna della quaglia rimandando ad un ricordo dell’architetto Maxime Ketoff scritto durante l’allestimento della mostra dedicata al grande artista tardo-gotico nel 1996. Infine il pensiero dell’architetto Sandro Bagnoli che racconta una conversazione con Carlo Scarpa su un dettaglio della Sacra Famiglia di Mantegna, porterà il Direttore a mostrare il particolare sull’opera esposta e il suo significato. Si arriva quindi al fiammingo Joachim Beuckelaer che inserisce in un suo quadro una citazione biblica. Infine gli ultimi video faranno riferimento alle Vite dei pittori veronesi di Giorgio Vasari messe in relazione alle opere di Paolo Morando detto il Cavazzola e di Giovan Francesco Caroto appartenenti alle collezioni del Museo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.