Appuntamenti montoriesi


Giu
22
ven
In campeggio con papà
Giu 22 giorno intero

Padri e figli in campeggio in Lessinia

Proprio così quest’estate ritorna questo progetto “In campeggio con papà” (al link puoi trovare tutte le info sul progetto e sulle attività che verranno proposte) un’esperienza di contatto con la natura, di gioco, di lavoro e soprattutto di condivisione di tutto questo tra padri e figli.

Il luogo prescelto è sempre l’altipiano della Lessinia con i suoi boschi e prati e campeggeremo presso malga Scrovazze (www.malgascrovazze.com) situata nella val Squaranto.

Di questo progetto ne ha parlato anche Repubblica nell’articolo di Caterina Pasolini che potete leggere al link .

Non solo ma potete anche ascoltare il podcast dell’intervista radiofonica su RADIO24 alla trasmissione “Padrieterni” che è possibile riascoltare al seguente link poco prima del minuto 27 potrete sentire la nostra intervista.

La prima data del campeggio sarà il 22-23-24 giugno, abbiamo pensato di farla appena finite le scuole e non ancora in piena stagione di ferie per facilitare l’adesione e probabilmente riusciremo a fare un’altra data tra fine agosto e settembre.

Nel volantino di seguito troverete tutte le informazioni necessarie per partecipare.

Giu
23
sab
In campeggio con papà
Giu 23 giorno intero

Padri e figli in campeggio in Lessinia

Proprio così quest’estate ritorna questo progetto “In campeggio con papà” (al link puoi trovare tutte le info sul progetto e sulle attività che verranno proposte) un’esperienza di contatto con la natura, di gioco, di lavoro e soprattutto di condivisione di tutto questo tra padri e figli.

Il luogo prescelto è sempre l’altipiano della Lessinia con i suoi boschi e prati e campeggeremo presso malga Scrovazze (www.malgascrovazze.com) situata nella val Squaranto.

Di questo progetto ne ha parlato anche Repubblica nell’articolo di Caterina Pasolini che potete leggere al link .

Non solo ma potete anche ascoltare il podcast dell’intervista radiofonica su RADIO24 alla trasmissione “Padrieterni” che è possibile riascoltare al seguente link poco prima del minuto 27 potrete sentire la nostra intervista.

La prima data del campeggio sarà il 22-23-24 giugno, abbiamo pensato di farla appena finite le scuole e non ancora in piena stagione di ferie per facilitare l’adesione e probabilmente riusciremo a fare un’altra data tra fine agosto e settembre.

Nel volantino di seguito troverete tutte le informazioni necessarie per partecipare.

Giu
24
dom
In campeggio con papà
Giu 24 giorno intero

Padri e figli in campeggio in Lessinia

Proprio così quest’estate ritorna questo progetto “In campeggio con papà” (al link puoi trovare tutte le info sul progetto e sulle attività che verranno proposte) un’esperienza di contatto con la natura, di gioco, di lavoro e soprattutto di condivisione di tutto questo tra padri e figli.

Il luogo prescelto è sempre l’altipiano della Lessinia con i suoi boschi e prati e campeggeremo presso malga Scrovazze (www.malgascrovazze.com) situata nella val Squaranto.

Di questo progetto ne ha parlato anche Repubblica nell’articolo di Caterina Pasolini che potete leggere al link .

Non solo ma potete anche ascoltare il podcast dell’intervista radiofonica su RADIO24 alla trasmissione “Padrieterni” che è possibile riascoltare al seguente link poco prima del minuto 27 potrete sentire la nostra intervista.

La prima data del campeggio sarà il 22-23-24 giugno, abbiamo pensato di farla appena finite le scuole e non ancora in piena stagione di ferie per facilitare l’adesione e probabilmente riusciremo a fare un’altra data tra fine agosto e settembre.

Nel volantino di seguito troverete tutte le informazioni necessarie per partecipare.

Giu
28
gio
Disinfestazione zanzare nei parchi di Montorio
Giu 28@0:00–3:00

Nei tre parchi di Montorio situati in Via dei Tigli, Via dei Gelsi e Via della Segheria sono stati affissi cartelli con avviso esecuzione interventi di disinfestazione contro le zanzare realizzati dalla ditta GICO SYSTEM Srl per conto del Comune di Verona.

L’attività disinfestante sarà effettuata nelle seguenti notti a partire dalle ore 00,00:

  1. martedì 5 giugno
  2. giovedì 28 giugno
  3. martedì 28 luglio 
  4. giovedì 16 agosto
  5. martedì 11 settembre 
  6. giovedì 04 ottobre

A causa dell’utilizzo delle sostanza Permetrina e Tetrametrina (piretrine) è raccomandato di osservare i seguenti accorgimenti e precauzioni:

  • tenete gli animali in casa;
  • chiudere le finestre;
  • non sostare nelle aree trattate fino a completa asciugatura del prodotto;
  • non parcheggiare nelle aree soggette all’intervento.

Le piretrine esplicano la loro azione insetticida per contatto. Colpiscono il sistema nervoso dell’insetto provocando inizialmente difficoltà nel muoversi. Successivamente arriva la paralisi e nella maggior parte dei casi la morte.
Ed ecco il primo problema delle piretrine: gli estratti naturali del piretro, dalla forte azione insetticida, non sono selettivi e colpiscono indistintamente tutti gli insetti con cui entrano in contatto, quindi anche gli insetti utili, come gli impollinatori e i predatori naturali.

La Permetrina – Permethrin  è una sostanza attiva antiparassitaria utilizzata per i presidi medico-chirurgici e come insetticida ed agisce come neurotossina. Il suo utilizzo è controverso dal momento che, essendo un veleno ad ampio spettro, uccide indiscriminatamente le varie specie di insetti comprese quelle non dannose come le api.

La Permetrina è particolarmente pericolosa per i gatti, in quanto ne può provocare facilmente la morte, anche attraverso le vie aeree, perché i gatti non hanno gli enzimi necessari ad eliminare dal loro organismo la molecola di Permetrina, che verso di loro agisce come un vero e proprio veleno.

Per maggiori informazioni vi invitiamo a leggere la pubblicazione dellISPRA: “Impatto sugli ecosistemi e sugli esseri viventi delle sostanze sintetiche utilizzate nella profilassi antizanzare” (pagg. 74  – 84 descritti gli effetti di Permetrina  e Tetrametrina).

Esistono delle valide alternative alla lotta chimica alle zanzare, nuove tecniche che sono state già sperimentate con successo dagli amministratori dei comuni italiani:

1- Per gli interventi contro le larve di zanzare c’è un’alternativa ecologica ai soliti insetticidi chimici ed è il Bacillus Thuringiensis Israeliensis, un batterio entomopatogeno gram-positivo, efficace nella lotta alle larve e utilizzato in agricoltura biologica, che ha il vantaggio di avere un’azione altamente selettiva, un impatto ambientale nullo e di essere innocuo per l’uomo e gli animali.

2- Sempre più comuni italiani ai trattamenti chimici preferiscono la lotta biologica con il predatore numero uno delle zanzare, il pipistrello, che ogni notte mangia una quantità di zanzare equivalente alla metà del suo peso corporeo, circa 1000. Non esiste un insetticida così efficace. Per favorire la colonizzazione dei pipistrelli negli ambienti urbani alcuni Comuni hanno installano, le bat box, cassette di legno usate come rifugi artificiali per pipistrelli. E’ una strategia che funziona.

3- Alcuni comuni in Lombardia hanno piantato nei loro parchi e giardini la Catambra, una pianta che contiene la catalpa, una sostanza naturale che ha un effetto repellente sulle zanzare. Così questi comuni hanno evitato di effettuare costosi e tossici trattamenti chimici di disinfestazione.

Alberto Speciale

     

Lug
6
ven
Api e Miele – Fondo Prognoi
Lug 6@21:00–23:00

Api e miele. Letture, poesie e musica dell’alveare

VENERDI’ 06 LUGLIO 2018, ORE 21 – FONDO PROGNOI
API e MIELE – 
“Almo liquor che il ciel distilla in terra”

INGRESSO LIBERO

Le api e il miele sono così stupefacenti che hanno ispirato tanti scrittori e poeti nel corso dei secoli, noi, in semplicità, vogliamo proporvi alcune letture e poesie con
accompagnamento musicale, per meglio comprendere il dono prezioso della loro presenza.


A cura di:
Laura Tinazzi, Thea Griminelli, Valeria Bertella.
Musica dell’alveare: Maurizio Trombini e Carlo Nenz

Lug
7
sab
Palva Fest 2
Lug 7@18:00–23:45

Concerto rock al Lem Kafè aperto a tutti

 

Il PALVA FEST torna per la sua seconda edizione!
Concerto Rock aperto a tutti – Inizio live ore 18.00
INGRESSO GRATUITO

Andy Martongelli (ARTHEMIS)
DIRTY FINGERS
Romero Power Trio
Rider’s Bone/Desounder
Kiowa

>>> SAVE THE DATE! <<<

 

Lug
28
sab
Disinfestazione zanzare nei parchi di Montorio
Lug 28@0:00–3:00

Nei tre parchi di Montorio situati in Via dei Tigli, Via dei Gelsi e Via della Segheria sono stati affissi cartelli con avviso esecuzione interventi di disinfestazione contro le zanzare realizzati dalla ditta GICO SYSTEM Srl per conto del Comune di Verona.

L’attività disinfestante sarà effettuata nelle seguenti notti a partire dalle ore 00,00:

  1. martedì 5 giugno
  2. giovedì 28 giugno
  3. martedì 28 luglio 
  4. giovedì 16 agosto
  5. martedì 11 settembre 
  6. giovedì 04 ottobre

A causa dell’utilizzo delle sostanza Permetrina e Tetrametrina (piretrine) è raccomandato di osservare i seguenti accorgimenti e precauzioni:

  • tenete gli animali in casa;
  • chiudere le finestre;
  • non sostare nelle aree trattate fino a completa asciugatura del prodotto;
  • non parcheggiare nelle aree soggette all’intervento.

Le piretrine esplicano la loro azione insetticida per contatto. Colpiscono il sistema nervoso dell’insetto provocando inizialmente difficoltà nel muoversi. Successivamente arriva la paralisi e nella maggior parte dei casi la morte.
Ed ecco il primo problema delle piretrine: gli estratti naturali del piretro, dalla forte azione insetticida, non sono selettivi e colpiscono indistintamente tutti gli insetti con cui entrano in contatto, quindi anche gli insetti utili, come gli impollinatori e i predatori naturali.

La Permetrina – Permethrin  è una sostanza attiva antiparassitaria utilizzata per i presidi medico-chirurgici e come insetticida ed agisce come neurotossina. Il suo utilizzo è controverso dal momento che, essendo un veleno ad ampio spettro, uccide indiscriminatamente le varie specie di insetti comprese quelle non dannose come le api.

La Permetrina è particolarmente pericolosa per i gatti, in quanto ne può provocare facilmente la morte, anche attraverso le vie aeree, perché i gatti non hanno gli enzimi necessari ad eliminare dal loro organismo la molecola di Permetrina, che verso di loro agisce come un vero e proprio veleno.

Per maggiori informazioni vi invitiamo a leggere la pubblicazione dellISPRA: “Impatto sugli ecosistemi e sugli esseri viventi delle sostanze sintetiche utilizzate nella profilassi antizanzare” (pagg. 74  – 84 descritti gli effetti di Permetrina  e Tetrametrina).

Esistono delle valide alternative alla lotta chimica alle zanzare, nuove tecniche che sono state già sperimentate con successo dagli amministratori dei comuni italiani:

1- Per gli interventi contro le larve di zanzare c’è un’alternativa ecologica ai soliti insetticidi chimici ed è il Bacillus Thuringiensis Israeliensis, un batterio entomopatogeno gram-positivo, efficace nella lotta alle larve e utilizzato in agricoltura biologica, che ha il vantaggio di avere un’azione altamente selettiva, un impatto ambientale nullo e di essere innocuo per l’uomo e gli animali.

2- Sempre più comuni italiani ai trattamenti chimici preferiscono la lotta biologica con il predatore numero uno delle zanzare, il pipistrello, che ogni notte mangia una quantità di zanzare equivalente alla metà del suo peso corporeo, circa 1000. Non esiste un insetticida così efficace. Per favorire la colonizzazione dei pipistrelli negli ambienti urbani alcuni Comuni hanno installano, le bat box, cassette di legno usate come rifugi artificiali per pipistrelli. E’ una strategia che funziona.

3- Alcuni comuni in Lombardia hanno piantato nei loro parchi e giardini la Catambra, una pianta che contiene la catalpa, una sostanza naturale che ha un effetto repellente sulle zanzare. Così questi comuni hanno evitato di effettuare costosi e tossici trattamenti chimici di disinfestazione.

Alberto Speciale

     

Ago
16
gio
Disinfestazione zanzare nei parchi di Montorio
Ago 16@0:00–3:00

Nei tre parchi di Montorio situati in Via dei Tigli, Via dei Gelsi e Via della Segheria sono stati affissi cartelli con avviso esecuzione interventi di disinfestazione contro le zanzare realizzati dalla ditta GICO SYSTEM Srl per conto del Comune di Verona.

L’attività disinfestante sarà effettuata nelle seguenti notti a partire dalle ore 00,00:

  1. martedì 5 giugno
  2. giovedì 28 giugno
  3. martedì 28 luglio 
  4. giovedì 16 agosto
  5. martedì 11 settembre 
  6. giovedì 04 ottobre

A causa dell’utilizzo delle sostanza Permetrina e Tetrametrina (piretrine) è raccomandato di osservare i seguenti accorgimenti e precauzioni:

  • tenete gli animali in casa;
  • chiudere le finestre;
  • non sostare nelle aree trattate fino a completa asciugatura del prodotto;
  • non parcheggiare nelle aree soggette all’intervento.

Le piretrine esplicano la loro azione insetticida per contatto. Colpiscono il sistema nervoso dell’insetto provocando inizialmente difficoltà nel muoversi. Successivamente arriva la paralisi e nella maggior parte dei casi la morte.
Ed ecco il primo problema delle piretrine: gli estratti naturali del piretro, dalla forte azione insetticida, non sono selettivi e colpiscono indistintamente tutti gli insetti con cui entrano in contatto, quindi anche gli insetti utili, come gli impollinatori e i predatori naturali.

La Permetrina – Permethrin  è una sostanza attiva antiparassitaria utilizzata per i presidi medico-chirurgici e come insetticida ed agisce come neurotossina. Il suo utilizzo è controverso dal momento che, essendo un veleno ad ampio spettro, uccide indiscriminatamente le varie specie di insetti comprese quelle non dannose come le api.

La Permetrina è particolarmente pericolosa per i gatti, in quanto ne può provocare facilmente la morte, anche attraverso le vie aeree, perché i gatti non hanno gli enzimi necessari ad eliminare dal loro organismo la molecola di Permetrina, che verso di loro agisce come un vero e proprio veleno.

Per maggiori informazioni vi invitiamo a leggere la pubblicazione dellISPRA: “Impatto sugli ecosistemi e sugli esseri viventi delle sostanze sintetiche utilizzate nella profilassi antizanzare” (pagg. 74  – 84 descritti gli effetti di Permetrina  e Tetrametrina).

Esistono delle valide alternative alla lotta chimica alle zanzare, nuove tecniche che sono state già sperimentate con successo dagli amministratori dei comuni italiani:

1- Per gli interventi contro le larve di zanzare c’è un’alternativa ecologica ai soliti insetticidi chimici ed è il Bacillus Thuringiensis Israeliensis, un batterio entomopatogeno gram-positivo, efficace nella lotta alle larve e utilizzato in agricoltura biologica, che ha il vantaggio di avere un’azione altamente selettiva, un impatto ambientale nullo e di essere innocuo per l’uomo e gli animali.

2- Sempre più comuni italiani ai trattamenti chimici preferiscono la lotta biologica con il predatore numero uno delle zanzare, il pipistrello, che ogni notte mangia una quantità di zanzare equivalente alla metà del suo peso corporeo, circa 1000. Non esiste un insetticida così efficace. Per favorire la colonizzazione dei pipistrelli negli ambienti urbani alcuni Comuni hanno installano, le bat box, cassette di legno usate come rifugi artificiali per pipistrelli. E’ una strategia che funziona.

3- Alcuni comuni in Lombardia hanno piantato nei loro parchi e giardini la Catambra, una pianta che contiene la catalpa, una sostanza naturale che ha un effetto repellente sulle zanzare. Così questi comuni hanno evitato di effettuare costosi e tossici trattamenti chimici di disinfestazione.

Alberto Speciale

     

Set
11
mar
Disinfestazione zanzare nei parchi di Montorio
Set 11@0:00–3:00

Nei tre parchi di Montorio situati in Via dei Tigli, Via dei Gelsi e Via della Segheria sono stati affissi cartelli con avviso esecuzione interventi di disinfestazione contro le zanzare realizzati dalla ditta GICO SYSTEM Srl per conto del Comune di Verona.

L’attività disinfestante sarà effettuata nelle seguenti notti a partire dalle ore 00,00:

  1. martedì 5 giugno
  2. giovedì 28 giugno
  3. martedì 28 luglio 
  4. giovedì 16 agosto
  5. martedì 11 settembre 
  6. giovedì 04 ottobre

A causa dell’utilizzo delle sostanza Permetrina e Tetrametrina (piretrine) è raccomandato di osservare i seguenti accorgimenti e precauzioni:

  • tenete gli animali in casa;
  • chiudere le finestre;
  • non sostare nelle aree trattate fino a completa asciugatura del prodotto;
  • non parcheggiare nelle aree soggette all’intervento.

Le piretrine esplicano la loro azione insetticida per contatto. Colpiscono il sistema nervoso dell’insetto provocando inizialmente difficoltà nel muoversi. Successivamente arriva la paralisi e nella maggior parte dei casi la morte.
Ed ecco il primo problema delle piretrine: gli estratti naturali del piretro, dalla forte azione insetticida, non sono selettivi e colpiscono indistintamente tutti gli insetti con cui entrano in contatto, quindi anche gli insetti utili, come gli impollinatori e i predatori naturali.

La Permetrina – Permethrin  è una sostanza attiva antiparassitaria utilizzata per i presidi medico-chirurgici e come insetticida ed agisce come neurotossina. Il suo utilizzo è controverso dal momento che, essendo un veleno ad ampio spettro, uccide indiscriminatamente le varie specie di insetti comprese quelle non dannose come le api.

La Permetrina è particolarmente pericolosa per i gatti, in quanto ne può provocare facilmente la morte, anche attraverso le vie aeree, perché i gatti non hanno gli enzimi necessari ad eliminare dal loro organismo la molecola di Permetrina, che verso di loro agisce come un vero e proprio veleno.

Per maggiori informazioni vi invitiamo a leggere la pubblicazione dellISPRA: “Impatto sugli ecosistemi e sugli esseri viventi delle sostanze sintetiche utilizzate nella profilassi antizanzare” (pagg. 74  – 84 descritti gli effetti di Permetrina  e Tetrametrina).

Esistono delle valide alternative alla lotta chimica alle zanzare, nuove tecniche che sono state già sperimentate con successo dagli amministratori dei comuni italiani:

1- Per gli interventi contro le larve di zanzare c’è un’alternativa ecologica ai soliti insetticidi chimici ed è il Bacillus Thuringiensis Israeliensis, un batterio entomopatogeno gram-positivo, efficace nella lotta alle larve e utilizzato in agricoltura biologica, che ha il vantaggio di avere un’azione altamente selettiva, un impatto ambientale nullo e di essere innocuo per l’uomo e gli animali.

2- Sempre più comuni italiani ai trattamenti chimici preferiscono la lotta biologica con il predatore numero uno delle zanzare, il pipistrello, che ogni notte mangia una quantità di zanzare equivalente alla metà del suo peso corporeo, circa 1000. Non esiste un insetticida così efficace. Per favorire la colonizzazione dei pipistrelli negli ambienti urbani alcuni Comuni hanno installano, le bat box, cassette di legno usate come rifugi artificiali per pipistrelli. E’ una strategia che funziona.

3- Alcuni comuni in Lombardia hanno piantato nei loro parchi e giardini la Catambra, una pianta che contiene la catalpa, una sostanza naturale che ha un effetto repellente sulle zanzare. Così questi comuni hanno evitato di effettuare costosi e tossici trattamenti chimici di disinfestazione.

Alberto Speciale