Appuntamenti montoriesi


Mag
31
Ven
In campeggio con papà
Mag 31 giorno intero

Week-end di padri con i figli e la natura

Padri e figli in campeggio. Un’esperienza di contatto con la natura, di gioco, di lavoro e soprattutto di condivisione di tutto questo tra padri e figli.

Il luogo prescelto è malga Scrovazze situata nella val Squaranto in Lessinia.

 

Giu
1
Sab
In campeggio con papà
Giu 1 giorno intero

Week-end di padri con i figli e la natura

Padri e figli in campeggio. Un’esperienza di contatto con la natura, di gioco, di lavoro e soprattutto di condivisione di tutto questo tra padri e figli.

Il luogo prescelto è malga Scrovazze situata nella val Squaranto in Lessinia.

 

Giu
2
Dom
In campeggio con papà
Giu 2 giorno intero

Week-end di padri con i figli e la natura

Padri e figli in campeggio. Un’esperienza di contatto con la natura, di gioco, di lavoro e soprattutto di condivisione di tutto questo tra padri e figli.

Il luogo prescelto è malga Scrovazze situata nella val Squaranto in Lessinia.

 

CSV Verona, Progetto Territori in Rete: “C’è più gusto con l’Ape!”
Giu 2@15:00–18:00

CSV Verona e le Associazioni del territorio hanno realizzato il “Progetto: Territori in Rete”. Sono due le iniziative presentate ed organizzate dall’Associazione montorioveronese.it: “C’è più gusto con l’Ape” e “C’è più gusto con l’Analcolico”. 

Si inizia domenica 2 giugno 2019 dalle ore 15.00 alle ore 18.00 a Montorio presso il Fondo Prognoi di Tinazzi Laura in via Ponte Verde, 5/c con l’iniziativa “C’è più gusto con l’Ape”. 

C’è più gusto con l’Ape è un progetto volta alla formazione e sensibilizzazione all’educazione ambientale ed ha come scopo principale di far presente le complesse interazioni tra gli organismi viventi.

Scopo dell’iniziativa ed il valore aggiunto  generato è quello di avvicinare i bambini, adolescenti e le loro famiglie al mondo della biodiversità e delle Api cioè ad un mondo “naturalmente” strutturato e ad una “società” organizzata con ruoli e regole precise per un ottimale funzionamento del loro micro ecosistema.

Parlare di Api al bambino vuol dire anche fargli scoprire un mondo reale e far superare la paura dell’ape come insetto pericoloso. Il mondo reale delle Api, la loro “società” organizzata in gerarchia, fa appello ad un mondo fantastico, delle fiabe, della fantasia, dell’immaginario che si trasforma in realtà. Abbiamo la regina, le api operaie, i fuchi, tutti ruoli con compiti precisi e reali. Tutti insieme riescono a creare un mondo affascinante e concreto che riesce insegnare indirettamente anche il senso civile, di convivenza e di collaborazione.

Non in ultimo arriva il miele: prodotto, sostanza, alimento vitale per le api e “prezioso” per gli uomini fin dai tempi antichi. Parlare di Api vuol dire anche promuovere il miele come alimento per una merenda sana, per dolcificare le bevande e i dolci quindi uno stimolo ad una politica di sana e corretta alimentazione. Ma parlare di Api e miele vuol dire anche portare il bambino ad una riflessione sul rapporto “Uomo – Ape”. Sul giusto equilibrio tra uomo e natura (nel caso specifico le Api) per poter “usare il loro prodotto” senza deturpare o privare totalmente l’insetto del cibo che in realtà crea per sé e non per l’uomo.

Il progetto vuole inoltre promuovere:

  • la sensibilizzazione della conoscenza che le Api sono sottoposte a fenomeni – come modificazioni climatiche, desertificazione, deforestazione, utilizzo di metodi agronomici e agro farmaci dannosi, patologie specifiche – che ne minacciano l’esistenza;
  • la sensibilizzazione della difesa delle api e dell’apicoltura in quanto fautrici e simbolo al tempo stesso di biodiversità, di tutela ambientale, di opportunità ecocompatibile, di sviluppo economico. L’Ape è presidio di difesa ambientale e garante della vivibilità di un territorio; essa è al tempo stesso simbolo ed artefice di biodiversità attraverso un’insostituibile azione di impollinazione;
  • la sensibilizzazione della conoscenza circa la complessità dell’ambiente in quanto la comprensione dei problemi ambientali non può avvenire facendo funzionare la mente per compartimenti stagni, perché la realtà è complessa e non è leggibile sezionandola rigidamente.
  • la comprensione che la biodiversità, così come definita nella “Convenzione sulla Biodiversità” di Rio de Janeiro (1992), rappresenta la variabilità fra tutti gli organismi viventi ed è l’assicurazione sulla vita del nostro pianeta.

L’iniziativa si concretizzerà operativamente nella visita, domenica 2 giugno 2019, all’Azienda agricola-apistica Fondo Prognoi di Tinazzi Laura in Via ponte Verde, 5/c dove si effettueranno alcune tipiche attività insieme all’apicoltore.

Sarà presentato il progetto ai partecipanti ed analisi dei vissuti personali dei bambini e delle loro preconoscenze attraverso un brainstorming sulle api come insetti sociali e sul loro ruolo fondamentale come impollinatori.

A seguire visita alle arnie e attività laboratoriali ludico-pratiche tra cui la Smielatura, un percorso di Beewatching  con una lente di ingrandimento ed un momento di approfondimento sulla biodoiversità dal titolo “il Polline e le fioriture”.

A conclusione della giornata sarà offerta ai partecipanti una merenda con i prodotti aziendali del Fondo Prognoi.

La partecipazione è gratuita ed aperta a tutti i soci, numero chiuso a 40 persone, con possibilità di associarsi per i non iscritti il giorno dell’evento versando la quota associativa di 5 euro. 

Ricordiamo che lunedì 20 maggio 2019 si celebra la Giornata mondiale delle Api. Proclamata nel 2018 dall’Organizzazione delle Nazioni Unite su iniziativa della Repubblica Slovena (data di nascita dello sloveno Anton Janša, che nel XVIII secolo ha sperimentato le moderne tecniche di apicoltura) e con il sostegno e il voto favorevole dell’Italia. Una celebrazione che ha lo scopo di attirare l’attenzione sul ruolo chiave di questi piccolissimi e operosi insetti, messi a dura prova dalle attività umane e dai cambiamenti climatici. 

Un grazie di cuore al caro amico Fabio Comparotto per la pazienza e tempo dedicati alla realizzazione del volantino, nonostante la malattia a causa di un infortunio.

Alberto Speciale

—————————————-

Per prenotazioni:

Per informazioni telefonare (13.00-15.00 / 18.00-20.00) o scrivere messaggio al numero: 392.1423837.

 

 

 

Giu
8
Sab
Festa Sociale – ASD Ciclistica Montoriese
Giu 8 giorno intero

Sabato 8 e domenica 9 giugno 2019

41° edizione Festa Sociale ASD Ciclistica Montoriese

Qui di seguito il programma della festa sul sito ufficiale:

https://www.ciclisticamontoriese.it/festa-sociale

 

Oggetti d’arte sotto il castello
Giu 8@17:00–20:00

Mostra dei laboratori artistici del Centro Culturale di Montorio

8-9 giugno 2019

Sala Polifunzionale Giovanni Paolo II

Piazza Penne Nere 2 Montorio