Appuntamenti montoriesi


Gen
23
Gio
Targa Campo di concentramento di Montorio
Gen 23@11:30–12:30

Posa targa commemorativa campo di concentramento di Montorio

Il 27 gennaio 2020 ricorre il 75° anniversario della data di abbattimento dei cancelli di Auschwitz avvenuta il 27 gennaio 1945, che è stato riconosciuto dal Parlamento italiano con la Legge n. 211 del 20/07/2000 “Giorno della Memoria”  al fine di ricordare la Shoah, le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subito la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio e, a rischio della propria vita, hanno salvato altre vite e protetto perseguitati.

In occasione del “Giorno della Memoria” sono organizzati cerimonie, iniziative, incontri e momenti comuni di narrazione dei fatti e di riflessione su quanto è accaduto al popolo ebraico e ai deportati militari e politici italiani in modo da conservare nel futuro dell’Italia la memoria di un tragico ed oscuro periodo della storia nel nostro Paese e in Europa, e affinchè simili eventi non possano mai più accadere.

L’Associazione montorioveronese.it con il patrocinio e il contributo della Circoscrizione 8ª, in collaborazione con l’Associazione figli della Shoah, la Comunità Ebraica di Verona e l’Istituto Veronese per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea con la partecipazione delle scuole del territorio dell’Istituto comprensivo 16 della Valpantena e dell’Istituto comprensivo 17 di Montorio

 Vi invita

 Giovedì 23 gennaio 2020

 alla cerimonia

Posa Targa commemorativa Campo di concentramento di Montorio”.

 

Programma della giornata

 ore 10.00: Incontro di approfondimento

presso Aula Magna della Scuola “L. Simeoni”

via dei Gelsi n. 20 a Montorio (VR)

(incontro aperto al pubblico)

ore 11.30: svelamento targa

presso Ciclabile via A. Da Legnago

(in prossimità del distributore di carburante a Ponte Florio).

Il Programma della giornata prevede alle ore 11.30 lo svelamento della “Targa commemorativa Campo di Concentramento di Montorio” alla presenza delle Autorità e di una delegazione di studenti delle Scuole Secondarie di I° del territorio.

L’evento commemorativo sarà preceduto, alle ore 10.00 presso l’Aula Magna della Scuola “L. Simeoni” in via dei Gelsi n. 20 a Montorio (VR), da un momento di approfondimento e di riflessione storico-sociale aperto al pubblico, il cui scopo è quello di non dimenticare il drammatico passato affinché, come dice la Legge 211/2000 “(…) simili eventi non possano più accadere”.

Ricordiamo che l’edificio denominato “DAT Colombara” nelle campagne tra Montorio e San Michele Extra durante la Seconda Guerra Mondiale è stato utilizzato per un periodo come luogo di detenzione per prigionieri politici e per ebrei. L’identificazione dell’immobile è avvenuta nel 2017 a seguito di una ricerca storica sul secondo conflitto mondiale a Montorio, promossa dall’Associazione “montorioveronese.it” i cui risultati sono contenuti nel libro “26 aprile 1945: una lunga scia di sangue tra Montorio, Ferrazze e San Martino Buon Albergo”.

La ricostruzione della vicenda si è basata sulle poche fonti scritte sull’accaduto è soprattutto sulle oltre 70 testimonianze orali attraverso le quali è stata ricostruita la sequenza temporale degli accadimenti.

La raccolta delle deposizioni, oltre che costituire prezioso materiale per approfondire altre vicende del periodo di guerra, ha appunto permesso l’individuazione dell’edificio utilizzato per un periodo come campo di concentramento, nel quale venivano detenuti e ammassati i prigionieri, in particolare ebrei, prima del loro trasferimento verso altre destinazioni.

Le informazioni raccolte trovano conferma nella documentazione rinvenuta e nelle lettere spedite dai deportati alle famiglie.

La cittadinanza è invitata a partecipare.

Associazione montorioveronese.it

Gen
24
Ven
“La speranza nella valigia: serata della memoria”
Gen 24@20:45–23:00

Documentario “Bianca e Lucia” e il campo di concentramento di Montorio

Serata di approfondimento dedicata alla memoria

Venerdì 24 gennaio 2020 ore 20.45

presso la sala polifunzionale di Montorio 

prende il via un ciclo di incontri dedicati a temi storici e cruciali per capire la complessità del presente.

Verrà proiettato il primo documentario dal titolo:

“Bianca e Lucia” due ragazze ebree scampate all’inferno 
a cura di Dario Dalla Mura e Elena Peloso (Associazione Memoria Immagine)

Ci sarà anche l’esposizione dei documenti relativi al campo di concentramento di Montorio, a cura dell’associazione Montorioveronese.it
 

La rassegna è frutto della collaborazione tra Circoscrizione 8^, Associazione La Goccia e Associazione Memoria Immagine.

Ingresso libero  fino  ad esaurimento dei posti disponibili

Gen
26
Dom
Cavalcata della Val Squaranto 2020
Gen 26@8:00–12:00

44^ Cavalcata della Val Squaranto – domenica 26 gennaio 2020

Marcia ludico-motoria a passi libero, aperta a tutti, su tre percorsi:

n.1: piano di 5,50 Km

n.2: ondulato di 10,00 Km

n.3: impegnativo di 14,50 Km

Ritrovo: Montorio (VR), via dei Gelsi, scuole medie Luigi Simeoni
Organizza: G.M. MONTORIO A.S.D.

Tempo massimo: 03:00

Ristori sui percorsi e all’arrivo. Riconoscimenti ai gruppi.

Quote e Riconoscimenti:

quota € 1,50 con solo servizi

quota € 3,00 con riconoscimento una ciambella con goccie di cioccolato gr.400 della PASTICCERIA VALDIPORRO.

Per i non tesserati: più € 0,50 per assicurazione infortuni obbligatoria.

Chiusura per i gruppi alla ore 21:00 del 25/01/2020.

COSTO:
Quote € 3,00 con riconoscimento e € 1,50 solo ristori. Per i non tesserati: più € 0,50 per assicurazione infortuni obbligatoria.
 
CONTATTO:
 Corsi Roberto 338/8884237
Corsi Renato 045/557976
Non dimenticare – Trezzolano Insieme
Gen 26@21:15–23:00

L’Associazione Trezzolano Insieme vi invita all’evento “Non dimenticare”.

Serata organizzata in occasione della giornata delle memoria che ricorre ogni anno il 27 gennaio.

Domenica 26 gennaio 2019 – Trezzolano ore 20.15

3×1 – Tre eventi in una serata

Prenotazione obbligatoria

Apr
3
Ven
Preti avvocati dottori peste e così sia
Apr 3@20:45–23:00

Invito a teatro

Il teatro torna nei quartieri. Otto spettacoli gratuiti, uno per circoscrizione

Far sì che il teatro arrivi sotto casa e sia a portata di tutti, anche di coloro che non possono spostarsi. È in quest’ottica che torna la tradizionale rassegna ‘Il teatro nei quartieri’, otto spettacoli ad ingresso gratuito, uno per circoscrizione.

Il primo appuntamento sarà proprio venerdì 18 ottobre. Al teatro Camploy, la compagnia Il Mosaico porterà in scena “Il malato immaginario”. Seguiranno l’8 novembre, nella sala Virgo Carmeli alle Golosine, “Veronesi tuti mati” di David Conati, Marco Pasetto e Giordano Bruno Tedeschi e il 29 novembre, alla Gran Guardia, “Il ventaglio” de La Barcaccia. Le serate proseguiranno il 6 dicembre, al teatro San Domenico Savio in Borgo Milano, con “Sfrattati” di Rozzi&Ruzzenenti; il 10 gennaio, al teatro Steeb a San Michele extra, con “Tutti al mare” di Polvere magica; il 14 febbraio, al teatro Aurora di Borgo Venezia, con “Bon Mariage” di Teatro Impiria. Gli ultimi due appuntamenti saranno il 27 marzo, al teatro David di Cadidavid, con “Furiosa” di Ippogrifo Produzioni e, infine, il 3 aprile al circolo I Maggio di Montorio, con “Preti avvocati dottori peste e così sia” di Cantieri invisibili.

L’iniziativa è promossa dall’assessorato al Decentramento del Comune di Verona. La direzione artistica è affidata all’associazione Teatro Impiria/Modus.

La rassegna è stata presentata questa mattina dall’assessore al Decentramento Marco Padovani, insieme al direttore artistico Andrea Castelletti. Presenti i presidenti delle Circoscrizioni 1ª Giuliano Occhipinti, 3ª Claudio Volpato, 4ª Carlo Badalini, 5ª Raimondo Dilara, 6ª Rita Andriani e 8ª Alma Ballarin.

“Al via una nuova edizione ricca di proposte di qualità che soddisferanno i gusti del pubblico – ha detto Padovani –. Si tratta di un’iniziativa che riscuote sempre un grande successo, proprio perché va incontro alla cittadinanza, portando il teatro nei quartieri, abbinandolo alla solidarietà e al coinvolgimento delle associazioni del territorio”.

Ad ogni serata, infatti, sarà presente una onlus veronese che presenterà i propri progetti e sarà possibile lasciare un’offerta libera. Venerdì prossimo, all’apertura della rassegna, sarà presente l’associazione “Un sorriso tra le nuvole”, che si occupa delle cure palliative domiciliari per malati gravi.

Per ulteriori informazioni è possibile chiamare il numero 392/3294967.


3 aprile al circolo I Maggio di Montorio, con “Preti avvocati dottori peste e così sia” di Cantieri invisibili.

CIRCOLO PRIMO MAGGIO
Via Lanificio 60, Montorio

Cantieri Invisibili

PRETI AVVOCATI DOTTORI PESTE E COSÌ SIA
di Matteo Spiazzi

Il vecchio Pantalone, dopo il funerale della cara (neanche troppo) sorella, deve fare da tutore alla nipote. Il vecchio spilorcio metterà in piedi un fitto gioco di loschi intrighi per approfittare dell’eredità della sorella. Ma gli ardenti sentimenti dei giovani si frappongono in questi piani. Chi l’avrà vinta? Il potere dell’amore o l’amore per il potere?