Natale del Signore 2010


Lettera del Parroco alle famiglie per S. Natale 2010

NATALE DEL SIGNORE 2010

Cari Amici di Montorio,

è ormai vicino il Natale del Signore, al quale ci stiamo preparando in questi giorni di Avvento.

La Solennità del Natale evoca ricordi di tenerezza e di bontà, suscitando sempre nuova attenzione per i valori fondamentali: la famiglia, la vita, l’innocenza e la pace.

Natale è la festa della Famiglia che, riunita intorno al presepe e all’albero, tradizionali simboli natalizi, si riscopre chiamata ad essere il santuario della vita e dell’amore.

Natale è la festa dei Bambini, perché svela il senso pieno di ogni nascita umana, e la gioia messianica appare così fondamento e compimento della gioia per ogni bimbo che nasce.

La natività del Signore porta a riscoprire, altresì, il valore dell’Innocenza, invitando gli adulti a porsi alla scuola dei bambini per accostarsi con stupore e purezza di cuore alla culla del neonato Salvatore.

Natale è la festa della Pace, perché la pace vera scende per noi dal cielo. Gli angeli cantano a Betlemme: “ Gloria a Dio nel più alto dei cieli e pace in terra agli uomini di buona volontà”.

In questo tempo che invita alla gioia, come non pensare con tristezza a quanti purtroppo, in tanti angoli del mondo, sono ancora coinvolti in tragedie immani? Quando potranno celebrare un vero Natale? Quando l’umanità potrà vivere il Natale in un mondo completamente riconciliato?

Dalla notte di Betlemme l’umanità è consapevole che Dio si è fatto Uomo: si è fatto Uomo per rendere l’uomo partecipe della sua natura divina.

Il Natale è Gesù che nasce per salvare e vincere il mondo dall’egoismo, dalle ingiustizie, dalle guerre portatrici di orrore e di morte.

La salvezza non viene dai centri di potere, ma da una povera grotta di Betlemme. E’ la luce che splende nelle tenebre, che porta l’amore vero e non confonde la giustizia con la vendetta, né cerca la pace con la guerra.

Signore, donaci di capire che è Natale quando nei nostri cuori nasce il si alla tua volontà, quando costruiamo la pace con il bene quotidiano e ci lasciamo convertire dal Tuo Amore infinito.

E ora, nella contemplazione del Bimbo divino, a tutti Voi fratelli e sorelle di Montorio, assieme ai Sacerdoti Collaboratori don Francesco Grazian e don Pietro Sarto, l’augurio più vivo e fraterno di BUON NATALE che possa significare per tutti noi: il Signore trovi posto per nascere di nuovo nella nostra vita.


don Gino Adami

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.