L'Arena – 27/09/12 : Remo Artioli scorci di Lessinia


L’Arena –  27 Settembre 2012 – Provincia pag. 30

 

SAN MAURO DI SALINE. Al «Lessinia» segnalato anche Remo Artioli

 

Un premio ai paladini del territorio montano

 

Il riconoscimento a due associazioni e due persone

 

 

L´ottava edizione del Premio Lessinia, istituito dal Centro turistico giovanile (Ctg) di Verona, ha premiato, in occasione della Festa di San Leonardo sul Monte San Moro, due associazioni e due persone, mentre una terza è stata segnalata sulla base delle indicazioni arrivate alla giuria. Si tratta della Pro loco di San Mauro di Saline, dell´associazione Erbecedario della Lessinia, della professoressa Nadia Massella di Bosco Chiesanuova e del guardaparco Paolo Parricelli. È stato inoltre segnalato il pittore Remo Artioli, di Montorio, «per aver saputo rappresentare nei suoi quadri suggestivi scorci di Lessinia, mantenendo viva la memoria del paesaggio tradizionale».
Ha spiegato il presidente del Ctg Maurizio Delibori, presentando i premiati: «Il Premio Lessinia è destinato a segnalare quanti si sono distinti in modo originale, nella promozione e valorizzazione culturale e turistica del territorio, diffondendone l´immagine e la conoscenza». Alla Pro loco di San Mauro il premio, un diploma e diverse pubblicazioni del Ctg, è stato consegnato alla presenza del sindaco Italo Bonomi, che nelle parole di benvenuto ha sottolineato il valore del volontariato e l´amore per la propria terra. Le è stato riconosciuto per aver promosso le feste tradizionali e popolari di San Leonardo e dei Marroni, con lavoro costante e paziente, senza riconoscimenti pubblici, ma con grande rispetto e amore per la tradizione». «Grazie a tutti. Dedico questo premio a quanti, anche in questo momento, stanno lavorando perché la festa riesca bene», ha commentato Francesco Dal Ben, presidente della Pro loco, associazione che si sta adoperando con altri per ricostruire il polittico ligneo trafugato molti anni fa dal patrimonio della chiesa. «Per aver valorizzato nell´ultimo decennio la zona montana di Sprea, poco conosciuta ma ricca di erbe officinali e conoscenze erboristiche del Prete da Sprea e per aver favorito la filosofia dello star bene con la natura e le erbe» è la motivazione dell´assegnazione del premio all´Erbecedario della Lessinia la cui presidente, Serena Brugnoli, ha ricambiato la stima «verso gli amici del Ctg con i quali collaboriamo a preservare i valori del territorio».
A Nadia Massella il riconoscimento è andato per la sua infaticabile opera di «insegnante preparata e competente delle scuole secondarie di Bosco Chiesanuova, appassionata e scrupolosa ricercatrice e studiosa di storia e tradizioni popolari, autrice di numerose pubblicazioni e filmati sulla Lessinia. «Faccio con passione un lavoro che mi permette di vedere con soddisfazione che le nuove generazioni sono orgogliose della loro terra e vi restano», ha commentato.
Paolo Parricelli, in sei anni di guardaparco, «è punto di riferimento che esprime una professionalità rigorosa e competente nel quotidiano lavoro di controllo del territorio, nella realizzazione annuale dei dettagliati resoconti ornitologici del Parco della Lessinia e nelle visite guidate per l´osservazione della fauna, mansioni svolte con dedizione che va ben oltre il suo ruolo istituzionale». Nel ricevere il premio ha ringraziato i colleghi con cui lavora, il direttore Diego Lonardoni e la faunista Chiara Castagna. Il pittore Remo Artioli, che per problemi di salute non è potuto essere presente alla premiazione, ha fatto sapere agli organizzatori di «essere presente con il cuore e di ricevere con soddisfazione il riconoscimento assegnato». V.Z.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.