Frana Montalto: grazie ai soccorritori



Un lettore: «Ho visto i soccorritori all’opera: persone straordinarie. Grazie!»

 

 

L’Arena di Verona 17/05/2013

 

Un lettore ci ha inviato questa testimonianza:

 

Ieri sera – a seguito del nubifragio – è franato un pezzo di collina, appunto su via Montalto. A seguito di ciò un’auto è stata scaraventata in una piccola scarpata e, la sua guidatrice, vi è finita sotto.
Per (mia) fortuna è la prima volta che assisto a tali operazioni di salvataggio.
I soccorsi sono arrivati immediatamente: sono rimasto sbalordito dalla PROFESSIONALITA’ e dall’AMORE che tutti hanno messo nel trarre in salvo la signora. L’auto non era messa nella migliore delle posizioni stabili, con il rischio – oltre che per l’infortunata – anche per i soccorritori. Questi ultimi (in caso di encomio si direbbe), sprezzanti della pericolosità dovuta alla posizione dell’auto, hanno proceduto all’estrazione dell’infortunata. Credetemi, hanno eseguito tutto come da manuale: messo in sicurezza l’auto, curato la paziente sul posto e quindi tratta in salvo.
Alla fine – sia i Soccorritori della Croce Verde che i Vigili del Fuoco – ne sono usciti irriconoscibili: esausti ed impantanati fino ai capelli.
La signora (abbastanza) sana e salva e tutto filato alla perfezione.
Credetemi, ieri sera mi sono chiesto:”ma chi glielo fa fare, per un migliaio di euro al mese, quel lavoro? E… i volontari?”
La risposta? Credo di averla trovata nei Loro occhi: quando tutto è stato finito e noi ci siamo complimentati con Loro, li abbiamo ringraziati e…. una pacca sulla spalla a tutti. In quel momento credo appunto di aver visto la loro motivazione.
Al sol pensiero mi viene ancora il nodo in gola.
GRAZIE, GRAZIE E ANCORA GRAZIE.

 

Patrizio Zanoni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.