Esondazione. Inquinamento Squaranto, dicembre 2004 – L'Arena


 

L’Arena 04 dicembre 2004 Cronaca, pagina 17
 
Inquinamento Squaranto
 

Nei guai l’ex sindaco di Cerro

Ieri mattina davanti al gip l’ex sindaco di Cerro, Arrigo Zorzan, era chiamato a rispondere dell’inquinamento dei corsi d’acqua del Vaio Squaranto e Vaio dell’Inferno. E questo perchè, secondo l’accusa, non aveva adottato i provvedimenti per evitare le emissioni inquinanti causate dalle vasche Imhoff di Foldruna, Montarine e Prole. Questo l’addebito primario ma ieri il sostituto procuratore Fabrizio Celenza ha aggiunto altre contestazioni e per questo, per notificare all’indagato le nuove contestazioni e dar modo ai legali di depositare eventuali memorie, l’udienza è stata aggiornata a gennaio.
Un procedimento che trae origine dalla situazione in cui versano da tempo i corsi d’acqua della Valsquaranto, da anni all’attenzione delle associazioni ambientaliste – ieri era presente anche Legambiente con l’avvocato Tirapelle – e dei residenti della zona a valle della Lessinia.
Da qui le altre contestazioni che prendono in considerazione il periodo che va da giugno 2000 a giugno 2004 e che vanno dall’alterazione dell’aspetto dei corsi d’acqua alla deturpazione della bellezza dei luoghi soggetti a protezione, dalla mancata pulizia periodica delle vasche alla modifica dello stato dei luoghi. (f.m.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.