L'Arena – 05/02/14 : Pericolo Squaranto – Polemica Lega e Partito Democratico



Alla popolazione interessano i fatti non le polemiche: esiste il progetto del bacino per lo Squaranto?

 

L’Arena 05 Febbraio 2014

esondazione ferrazze web

San Martino Buon Albergo
La Lega: «Letta ci lasci usare i soldi per mettere in sicurezza il territorio»

Oltre 920 interventi in 233 comuni, con uno stanziamento di quasi 400 milioni di euro sono le cifre impiegate dal governatore Luca Zaia per fronteggiare il maltempo in Veneto e che il vicepresidente in Consiglio regionale Paolo Tosato e il consigliere veronese Bruno Cappon della Lega nord portano per smentire le dichiarazioni del collega Franco Bonfante del Pd che su L’Arena lamentava il silenzio sul bacino di laminazione dello Squaranto nei piani regionali e l’utilizzo dei fondi, invece, per le feste padane. «Comprendiamo che Bonfante usi certe sparate perfarsi pubblicità, ma provi a chiedere al suo governo perché non ci siano soldi per la difesa del suolo tra gli stanziamenti in Finanziaria, o perché non si esentino dal patto di stabilità le opere di tutela ¡drogeologica per chi avrebbe fondi ma non li può usare perché Roma li blocca, o perché i parlamentari Pd si limitino sempre e solo a passerelle di solidarietà nelle aree alluvionate senza fatti concreti e perché i governi Monti e Letta in Veneto abbiano portato unicamente nuove tasse per mantenere il carrozzone statale». «Permettere in sicurezza il territorio», aggiungono gli esponenti leghisti, «servono 2,7 miliardi. Metà li abbiamo in cassa: Bonfante chieda a Letta di farceli usare, invece di bloccarli con i vincoli del patto di stabilità. E sappia che con le piogge di questa settimana il Veneto sarebbe andato tutto sottacqua se i fondi concessi nel 2010 dal Governo Berlusconi non fossero stati usati da Zaia per il consolidamento di opere lasciate nell’abbandono da 80 anni. Altro che feste padane. La Regione sta facendo la sua parte, mentre gli esponenti del Pd che a Roma governano dal 2011 sanno solo lanciare sterili accuse. Di certo, a chiacchiere, sono i migliori. Peccato che le parole non servano mai a nulla». Dalla polemica fra i due schieramenti non si è però ancora capito, ed è quello che alla gente interessa di più, se questo progetto per il bacino di laminazione dello Squaranto, di cui si parla, esista veramente o sia solo un’invenzione. Se c’è, perché non è nel piano delle opere regionali?

 

v.z.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.