Diario_11_Gijon_Luina


Diario del Nene 

Gijon (si pronuncia “ion” ) partenza buona tempo nuvoloso ma non piove riprendiamo i segni gialli e ci avviamo con vestiti tutti asciutti, ci aspettano varie salite oggi . In direzione la salinas prima spiaggia poi direzione Aviler, ci perdiamo e chiediamo a un poliziotto che con il suo “vasaki” ci fa attraversare la città e indica la retta via… Vengo baciato e punto in bocca da una vespa poco dopo. Niente di grave si prosegue dopo un’operazione a labbro aperto effettuata da dott. Bonet a bordo strada. si riparte. Passiamo x [non ricordo il nome del paese]. Troviamo una processione x la festa San Roque, saliamo a Soto del Barco dove ci fermiamo x un panino e due parole con altro ciclista.Poi ancora salita a Soto de la Luina, troviamo un bar=birretta e la tipa ci dà tutte le indicazioni x albergue super affollato. Noi sappiamo già che dormiremo x terra… dobbiamo espiare il peccato del’hotel ancora.. doccia.. troviamo degli italiani e dopo un paio di birre e la spesa scatta la serata italiana di racconti del cammino vissuti fino a quel momento, i motivi del perché si fa il cammino sono i più svariati c’è una coppia che lo fa prima di sposarsi c’è un 60enne che lo ha già fatto e lo fa come dieta, c’è chi lo fa come ferie estive, come esperienza, chi cerca risposte.. . alle dieci si va in branda noi sul materassino. Poi è tutto un ronf ronf

 

OTTAVA TAPPA GIJON- AVILES- EL PITO- SOTO DE LUINA 67 KM

Diario del Bone

Oggi il nostro morale è alle stelle…si dorme per terra in una ex scuola a Soto de Luina (Luigna) dopo 75km ben pedalati in una tappa che ci preoccupava molto!

Ma partiamo con ordine ieri serata divertente bevendo sidro e mangiando finalmente pesce!!

Rientro in camera molto tardi ma ottimo riposo.

Si parte prima delle nove e non troppo forte anche perché la strada non è molto bella, traffico fabbriche un paesaggio triste…i minuti tristi di un bel film!!!

Salite su asfalto con buone pendenze ma il clima è fresco e ci aiuta passano i km tra valli verdissime e vita di campagna…sa dare serenità… Fino ad Aviles ultima grande città da dimenticare se non per il poliziotto che in moto Kawasaki ci scorta fino alla strada per Salinas dove il Nene fa un frontale con un ape (non Piaggio x fortuna) e torniamo nel nostro habitat tra saliscendi e strade tranquille, frequentate da automobilisti veramente educati.

Ci sono 30km da riassumere temutissimi per difficoltà ma superati bene perché oggi il morale è alto!

Pausa panino chewing-gum a Soto del Barco e poi circondati da cavalcavia e playas da sogno arriviamo qui ancora in forma e capiamo che si torna veramente a vita da ostello…dormiamo per terra ma prima c’è tempo per dire di una fantastica serata come volevamo da quando siamo partiti e ci rende questo Camino ancora più bello…chi c’era potrà capire le mie parole!!

Notte belga per tutti!

7 tappa Screenshot alt dist  7 tappa Screenshot speed time  8 tappa Screenshot summary

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.