Esondazione – Fibbio intasato da tronchi – Il filmato


Fibbio intasato di tronchi Interviene il Consorzio

 

 

SAN MARTINO BUON ALBERGO. Parise: «Si rischiava l' allagamento»

Fibbio intasato di tronchi
Interviene il Consorzio

L'Arena sabato 25 febbraio 2017 PROVINCIA, pagina 35

Tronchi, sterpaglie e rami nel Fibbio: interviene, di notte, il Consorzio di bonifica Alta pianura veneta. Parla di fatto vergognoso Silvio Parise, presidente del Consozio di bonifica con sede operativa a San Bonifacio, e sottolinea: «Senza l'intervento di tecnici, operai e mezzi del Consorzio, San Martino Buon Albergo rischiava di ritrovarsi allagato».Mercoledì in tarda serata è stato scoperto nel Fibbio, a valle del ponte del Cristo, un grosso deposito di tronchi e ramaglie: «Siamo subito intervenuti», spiega Parise, «e a supporto anche i carabinieri, la Protezione civile e il vicesindaco Giacomo De Santi. Ci sono volute quattro ore per portar via tutto e verificare lungo il Fibbio a valle, per escludere la presenza di ramaglie trasportate dall' acqua e ripristinare la sicurezza idraulica». Secondo Parise, il tappo creato dalle ramaglie avrebbe potuto provocare l'allagamento del paese: se è stato scongiurato, «lo si deve alla sorveglianza e alla tempestiva azione del Consorzio, che ha agito d'urgenza in regime di reperibilità». Ancora: «Un fatto gravissimo, con conseguenze per chi ne è stato responsabile. Le autorità stanno effettuando indagini».«Quanto accaduto è vergognoso», ribadisce Parise, «e deve richiamare la sensibilità delle istituzioni e l'attenzione dei cittadini nel denunciare questi accadimenti».P.D.C. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.