Regione Veneto: approvato bando contributi alle imprese manifatturiere ed artigiane


Approvato dalla Giunta Regionale il bando per l’erogazione di contributi alle imprese del settore manifatturiero e dell’artigianato di servizi previsto dal POR FESR 2014-2020. Azione 3.1.1 “Aiuti per investimenti in macchinari, impianti e beni intangibili, e  di riorganizzazione e ristrutturazione aziendale”. 

La Commissione Europea con il documento “Europa 2020” ha approvato una strategia per una crescita intelligente, sostenibile, inclusiva e successivamente, il 17 dicembre 2013, il Parlamento Europeo e il Consiglio hanno approvato il pacchetto di Regolamenti sui Fondi Strutturali e di Investimento Europei (fondi SIE) per il periodo 2014-2020.

Dopo un ulteriore iter normativo, la Giunta regionale, con Deliberazione n. 1444 del 15 settembre 2016, ha approvato un primo bando per rilanciare la propensione agli investimenti del sistema produttivo nei settori della manifattura e dell’artigianato di servizi, con riferimento alle piccole e medie imprese (PMI) che realizzino interventi volti all’introduzione di innovazioni tecnologiche, di prodotto e di processo, all’ammodernamento di macchinari e impianti e ad accompagnare i processi di riorganizzazione e ristrutturazione aziendale. Per l’attuazione il Bando si avvaleva, di una dotazione finanziaria (5 mln) di cui al POR 2014-2020, parte FESR, Asse 3, Azione 3.1.1 “Aiuti per investimenti in macchinari, impianti e beni intangibili, e accompagnamento dei processi di riorganizzazione e ristrutturazione aziendale” Sub-azione A “Settore Manifattura”.

Con successive deliberazioni, la Giunta Regionale ha ritenuto di incrementare, l’importo messo a bando dalla Deliberazione n. 1444/2016, con ulteriori risorse comunitarie e regionali, pari ad euro 11.000.000,00, al fine di poter estendere la concessione del finanziamento ad ulteriori imprese che avevano presentato domanda di partecipazione al bando.

In considerazione della necessità di continuare, anche nel 2019, nell’azione finalizzata ad accrescere la competitività delle imprese manifatturiere e artigiane promuovendo interventi che sostengano la creazione e l’ampliamento di capacità avanzate per lo sviluppo di prodotti e servizi anche, per quanto riguarda il settore manifatturiero, la Giunta con la Deliberazione n. 769 del 04 giugno 2019 (Bur n. 64 del 14 giugno 2019) ha approvato un ulteriore bando di selezione dei beneficiari, per un importo complessivo di euro 16.000.000,00 rivolto alle Piccole e Medie Imprese (PMI), nei settori della manifattura e dell’artigianato di servizi, le cui specifiche sono meglio indicate nell’Allegato A “Bando per l’erogazione di contributi alle imprese del settore manifatturiero e dell’artigianato di servizi”. 

Il predetto Allegato A riporta i requisiti da possedere per poter presentare domanda, la localizzazione degli interventi, le tempistiche per la presentazione delle domande, le modalità di presentazione delle stesse, la documentazione da allegare alla domanda, i criteri per la valutazione delle domande, nonché ogni altro elemento informativo utile e necessario per la presentazione delle istanze da parte dei soggetti interessati alla misura, per la loro valutazione e per la realizzazione ed il finanziamento degli interventi previsti.

La domanda di ammissione a contributo può essere presentata a valere su uno dei seguenti sportelli:

  • Sportello A “Industria 4.0” – Interventi che prevedono spese ammissibili per l’acquisto di macchinari, impianti produttivi, hardware e attrezzature tecnologiche per la fabbricazione digitale rispondenti al modello c.d. “Industria 4.0”. I beni devono presentare caratteristiche tecniche tali da includerli negli elenchi di cui all’allegato A della legge 11 dicembre 2016, n. 232 e devono essere interconnessi al sistema aziendale di gestione della produzione o alla rete di fornitura (Appendice 2 del Bando).
  • Sportello B – Interventi che non prevedono spese ammissibili per l’acquisto di macchinari, impianti produttivi, hardware e attrezzature tecnologiche per la fabbricazione digitale rispondenti al modello c.d. “Industria 4.0”.

La domanda di sostegno deve essere compilata e presentata esclusivamente per via telematica, attraverso il Sistema Informativo Unificato della Programmazione Unitaria (SIU) della Regione, la cui pagina dedicata è raggiungibile al seguente link: http://www.regione.veneto.it/web/programmicomunitari/siu. Dalla medesima pagina è inoltre sempre possibile procedere al modulo di accreditamento per la richiesta delle credenziali di accesso al Sistema. La domanda potrà quindi essere presentata a partire:

  • Per lo sportello A “Industria 4.0”: dalle ore 10.00 di martedì 9 luglio 2019 fino alle ore 17.00 di martedì 16 luglio 2019.
  • Per lo sportello B: dalle ore 10.00 di giovedì 18 luglio 2019 fino alle ore 17.00 di giovedì 25 luglio 2019.

Oltre all’Allegato A il bando si compone dei seguenti documenti:

  • Allegato A “Bando per l’erogazione di contributi alle imprese del settore manifatturiero e dell’artigianato di servizi”;
  • Allegato B “Appendice normativa”;
  • Allegato C “Codici ATECO Istat 2007 ammissibili”;
  • Allegato D “Informativa Privacy”;
  • Allegato E “Progetto imprenditoriale”;
  • Allegato F “Dichiarazione relativa al possesso dei requisiti di onorabilità”;
  • Allegato G “Referenza bancaria”;
  • Allegato H “Dichiarazione rispondenza Modello Industria 4.0”;
  • Allegato I “Procura speciale”.

Alberto Speciale

——–

Dgr_769_19_AllegatoA_395935.pdf
Dgr_769_19_AllegatoB_395935.pdf
Dgr_769_19_AllegatoC_395935.pdf
Dgr_769_19_AllegatoD_395935.pdf
Dgr_769_19_AllegatoE_395935.pdf
Dgr_769_19_AllegatoF_395935.pdf
Dgr_769_19_AllegatoG_395935.pdf
Dgr_769_19_AllegatoH_395935.pdf
Dgr_769_19_AllegatoI_395935.pdf

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.