Sfiducia ad Andreoli: comunicato stampa dei Consiglieri firmatari la revoca


Le motivazioni delle sfiducia ad Andreoli

Pubblichiamo il Comunicato stampa pervenuto in redazione con richiesta di pubblicazione da parte dei Consiglieri firmatari la revoca dell’incarico all’ex Presidente Andreoli Dino.

As

 

COMUNICATO STAMPA

DEI CONSIGLIERI DI MINORANZA DELL’VIII° CIRCOSCRIZIONE DEL COMUNE DI VERONA

Giovedì 20 giugno 2019 i 9 consiglieri della compagine di minoranza del Consiglio della Circoscrizione 8^ del Comune di Verona: Alma Ballarin del Gruppo Misto, Paola Cavalieri di Civica Attiva, Valeria Riva ed Emanuele Zenari della Lista Tosi, Marco Martini e Giovanni Burati del Movimento 5 Stelle, Carlo Beghini, Gianluca Stradiotto e Enrica Maria Rigo del Partito Democratico hanno sfiduciato il presidente Dino Andreoli (Lega) e la vice-presidente Elena Fasoli (Famiglia è Futuro).

Riteniamo importante spiegare ai cittadini non solo della nostra Circoscrizione le motivazioni che ci hanno spinto a questa azione.

>Il Presidente del Consiglio di Circoscrizione Andreoli ha ripetutamente gestito in totale autonomia importanti questioni riguardanti la nostra Circoscrizione;

> Il Presidente Andreoli in questo terzo mandato, fin dall’inizio, non ha mai avuto la maggioranza;

> Abbiamo agito sempre con spirito di collaborazione anche nella distribuzione delle commissioni guardando alla miglior competenza che come consiglio potevamo esprimere;

> Le “gestione personalistica” che il Presidente Andreoli e l’ex-presidente Corsi, attuale consiliare regionale, vogliono negare a tutti i costi si è palesata anche nella gestione di questo consiglio come i cittadini presenti possono testimoniare;

>  La circoscrizione che dovrebbe essere il luogo del confronto e della massima partecipazione decentrata, nel caso dell’8^, è diventata l’espressione di una sola persona, il presidente;

> Riteniamo fondamentale riportare nella nostra Circoscrizione quel modo collaborativo e sinergico di lavorare che dev’essere alla base dell’operato di ogni parlamentino;

> Nel costituirci opposizione non abbiamo guardato alle casacche di partito ma alla voglia delle persone che la compongono di lavorare insieme per il bene del territorio e delle sue persone. La decisione è nata sul territorio senza alcuna intromissione dei dirigenti politici, ne è prova il fatto  che la sera del consiglio erano presenti solo gli esponenti di Lega e Famiglia è Futuro.

 

Montorio, 23 giugno 2019

Alma Ballarin

Paola Cavalieri

Valeria Riva

Emanuele Zenari

Marco Martini

Giovanni Burati

Carlo Beghini

Gianluca Stradiotto

Enrica Maria Rigo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.