Riapre il Castello di Montorio, da lunedì il via al Centro estivo per bambini


Il Castello di Montorio torna ad aprire le sue porte ai cittadini. E lo fa da lunedì 14 con una serie di iniziative trasversali e rivolte a tutti i veronesi.


L’apertura del maniero, di cui  avevamo già dato notizia in questo articolo, grazie alla collaborazione tra il Comune e i ‘cittadini attivi’, ovvero quei veronesi, sempre più numerosi, che mettono a disposizione tempo e competenze per il bene comune.
 
Nel caso specifico il bene comune è lo spazio unico e suggestivo del Castello di Montorio, da più di due anni in attesa di una realtà che se ne prendesse cura e che, soprattutto, lo rendesse fruibile alla comunità.
 
Ed ecco arrivare l’associazione Due Valli, che ha sottoscritto un Patto di sussidiarietà con il Comune che la impegna ad una progressiva progettualità per rivitalizzare il Castello con iniziative di vario tipo, culturali, ludiche, ma anche sociali e di promozione del territorio.
 
Un’avventura che Due Valli non farà da sola. Ad accompagnare l’associazione in questo progetto ambizioso ci sono la Cooperativa sociale Intreccio e l’associazione Amici Ecomuseo Preafita, già al lavoro per stilare un programma di proposte da realizzare durante l’estate.
Gli spazi a disposizione delle associazioni sono quelli esterni, la Bastia, l’ex Polveriera e l’ex casa del Custode, tutte aree che dovranno essere mantenute in ordine e pulite.
 
Le prime attività a partire sono quelle per i bambini. Lunedì 14 giugno iniziano infatti i centri estivi ricreativi per i bimbi della scuola primaria, che proseguiranno fino a luglio per poi riprendere i primi dieci giorni di settembre.
 
Work in progress gli altri appuntamenti, ma l’idea è di proporre un cartellone davvero vario, che vada incontro al desiderio di svago dei cittadini ma anche ad altre necessità, come servizi per l’infanzia, percorsi guidati, iniziative per persone fragili.
 
La novità è stata presentata oggi dall’assessore al Decentramento Marco Padovani. Presenti il presidente dell’associazione Due Valli Luciano Corsi, Maria Grazia Bruschetta per l’Intreccio ed Emanuela Businaro per l’Ecomuseo Preafita”.
 
“I cittadini attivi del Comune di Verona non smettono di stupire – afferma l’assessore Padovani -. Le collaborazioni per la gestione del bene comune sono in continuo aumento e riguardano iniziative e progetti sempre diversi e interessanti. Con questa collaborazione il Castello di Montorio torna ad aprirsi alla comunità, un luogo molto amato dai veronesi che grazie a nuovi progetti tornerà ad essere un importante punto di riferimento per le famiglie del quartiere e per la città intera”.
 
Alberto Speciale
(Fonte notizia Ufficio stampa Comune Verona)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.