Guerra in Ucraina. Cercasi furgone in prestito per aiuti umanitari


Il viaggio di Hennadiy: cercasi furgone per portare aiuti umanitari in Polonia

Hennadiy Kharchenko, 52 anni, da 20 in Italia, è un ucraino di Verona che, viste le immagini dei primi bombardamenti russi nel suo paese, non ha esitato a licenziarsi dal lavoro, in una ferramenta, per mettersi a fare la spola in furgone tra Italia e Polonia.

Hennadiy lavorava dietro al bancone di un grosso negozio di ferramenta, Centrofer, a San Michele Extra, quartiere di Verona. «È stato un gesto istintivo – confessa Hennadiy – ma non volevo creare problemi al lavoro, volevo sentirmi libero di dedicare tutto il mio tempo a chi sta soffrendo per la guerra. Non potevo fare altro. Il mio titolare ha capito, anzi, mi ha dato una mano per organizzare la raccolta». Gli ha messo infatti a disposizione il piazzale davanti al negozio, dove centinaia di persone sono arrivate da ogni parte della provincia per portare pacchi di vestiti, medicinali, coperte, alimentari.

Hennadiy assieme ad altri volontari veronesi ha ora bisogno di furgoni per poter organizzare un nuovo viaggio in Polonia:  «Non entriamo sul territorio ucraino e alla frontiera abbiamo i contatti giusti perché i generi di prima necessità arrivino in modo capillare agli ucraini che ne hanno bisogno».

Se qualcuno può mettere a disposizione un furgone contatti la redazione al seguente indirizzo: montorioveronese@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.